Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Chiusura della manifestazione affidata al grande Z.Bauman

Avellino, continua fino al 3 dicembre l’edizione di “Il Borgo dei Filosofi”


Avellino, continua fino al 3 dicembre l’edizione di  “Il Borgo dei Filosofi”
22/11/2010, 16:11

AVELLINO – Continua la quinta edizione de “Il Borgo dei Filosofi”, che vedrà per tutta la settimana la presenza in Irpinia di filosofi di fama internazionale, che terranno lezioni magistrali sul tema “Comunità e/o società?”. Rinviata al 21 aprile, a causa di problemi di salute, la lezione magistrale di Jean Luc Nancy in programma domani (martedì 23 novembre), che sarà in Irpinia il prossimo 21 aprile, sempre presso il Cine Teatro “Partenio” di Avellino, per tenere la sua lezione magistrale sul tema “Etre-avec et democratìe”. Il Borgo dei Filosofi continuerà dunque mercoledì 24 novembre a Pietradefusi, presso l’Hotel Incanto, a partire dalle ore 9.30, dove, dopo i saluti del Sindaco Giulio Belmonte e delle autorità presenti, Francesco Tomatis terrà una lezione magistrale su “Comunità e libertà”. A seguire la lezione di Aldo Masullo su “Le comunità degli assedi e le società dei naufragi”. Francesco Tomatis è ordinario di Filosofia teoretica presso l’Università di Salerno. Istruttore di Kung Fu classico cinese della cuola Kung Fu Chang, è stato ricercatore della von Humboldt-Stiftung all’Università di Freiburg im Breisgau (Germania) nonché professore ospite in alcune università europee e americane. Collabora con “Avvenire”, “Ousitanio Vivo”, “Popoli”. Tra le sue opere Kenosis del logos (Roma 1994); Ontologia del male (Roma 1995); L’argomento ontologico (Roma 1997); Escatologia della negazione (Roma 1999); Filosofia della montagna (Milano 2005); Come leggere Nietzsche (Milano 2006); Dialogo dei principi con Gesù Socrate Lao Tzu (Milano 2007); Libertà di sapere. Università e dialogo interculturale (Milano 2009). Aldo Masullo è professore emerito di Filosofia morale presso l’Università di Napoli “Federico II”. Oltre al contributo innovativo che ha dato nell’interpretazione di Fichte, Hegel e della fenomenologia, attualmente è impegnato nella ricostruzione ell’aggrovigliata elaborazione occidentale della nozione di tempo e nell’elaborazione di un’etica laica di salvezza. Tra le sue opere: La problematica del continuo nel pensiero di Zenone di Elea e di Aristotele (Napoli 1955); Intuizione e discorso (Napoli 1955); La storia e la morte (Napoli 1964); Struttura, soggetto e prassi (Napoli 1966); La comunità come fondamento. Fichte, Husserl, Sartre (Napoli 1965); Il senso del fondamento (Napoli 1967); Antimetafisica del fondamento (Napoli 1971); La metafisica (Milano 1980); Fichte: l’intersoggettività e l’originario (Napoli 1986); Il tempo e la grazia (Roma 1995); Filosofia morale (Roma 2005); con C. Scamardella, Napoli siccome immobile (Napoli 2008). L’evento è promosso dall’Associazione Culturale Internazionale “Il Borgo dei Filosofi” presieduta da Angelo Antonio Di Gregorio, in collaborazione con la Regione Campania e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Provinciale, dei Comuni di Avellino (Assessorato alla Cultura), Montemiletto, Volturara Irpina, Pietradefusi, Sant’Angelo all’Esca e Luogosano, e dell’Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Filosofia. Giovedì 25 novembre “Il Borgo dei Filosofi” farà tappa a Volturara Irpina, presso il Museo Etnografico, dalle ore 9.30. Dopo i saluti delle autorità, si terrà la lezione magistrale di Roberto Gatti sul tema “Per una democrazia comunitaria”. A seguire, Graziella Spampinato su “La scuola come comunità ermeneutica”. Nel pomeriggio ci si sposterà ad Avellino, presso l’Aula magna del Liceo “Colletta”, dove alle ore 15.30 Alain de Benoist terrà la sua lezione magistrale su “Comunità e identità”. Venerdì 26 novembre appuntamento alle ore 9.30 a Luogosano, presso il Ristorante “La Collina”, per la lezione magistrale di Marco Tarchi su “La comunità necessaria. Appunti per una critica della società”. A seguire Franco Arminio su “Comunità e autismo corale”. Nel pomeriggio si svolgerà ad Avellino, alle ore 15.30, presso l’aula magna del Liceo “Colletta” la lezione magistrale di Pio Colonnello su “Individualità e totalitarismo. Heidegger e la comunità”. Sabato 27 novembre tappa a Sant’Angelo all’Esca, presso il ristorante “La Collina”, a partire dalle ore 9. Dopo i saluti delle autorità interverrà Roberto Esposito con la lezione magistrale sul tema “In comunità”. Alle ore 11.30 Giacomo Marramao interverrà su “Comunità e singolarità”. La chiusura de “Il Borgo dei Filosofi” è affidata al grande Zygmunt Bauman, che terrà la sua lezione magistrale sul tema “Community and modernity” venerdì 3 dicembre, alle ore 10, presso il Cine Teatro “Partenio” di Avellino. La lezione magistrale sarà preceduta dall’intervento del Vice Presidente della Regione Campania, Giuseppe De Mita. Nell’ambito della V edizione, alla quale parteciperanno delegazioni di studenti provenienti da tutti i licei della Campania, sarà inoltre presente la prima delle pubblicazioni della collana “Il borgo dei filosofi”, dal titolo “Etica ed Identità”, a cura di Antonio Di Gregorio e Raffaella Luise, De Angelis Editore. Seguiranno alla kermesse di quest’anno altri due volumi della collana, edita da De Angelis, contenenti gli atti dei convegni. L’obiettivo, come spiega l’editore Carmine De Angelis, che ha curato le pubblicazioni legate alla manifestazione, “è lasciare una segno nella memoria di questo territorio che ospita una manifestazione unica nel suo genere”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

23/11/2010, 11:11

Al Trip arriva Marianna Troise