Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Avellino, domani apertura fiera campionaria di Venticano


Avellino, domani apertura fiera campionaria di Venticano
23/04/2010, 14:04


VENTICANO (Av) - Domani (sabato 24 aprile) si terrà la giornata inaugurale della 33esima edizione della Fiera Campionaria di Venticano. Un momento largamente atteso che aprirà ufficialmente anche quest’anno le porte di uno degli eventi più importanti del Mezzogiorno d’Italia nel settore fieristico ed espositivo. La giornata di domani si aprirà alle ore 9.30, in Piazza Monumento ai Caduti, con la deposizione della corona in onore dei caduti di guerra. Alle ore 9.45 l’esibizione degli sbandieratori e delle Majorettes di "Ruvo di Puglia" mentre, alle ore 10.15, si terrà il tradizionale taglio del nastro presso il quartiere fieristico e la benedizione religiosa. Alle ore 10.30 il saluto del presidente della Pro loco di Venticano, Nicola Marano, del sindaco di Venticano Luigi De Nisco e delle autorità politiche presenti. Alle ore 11.30 il brindisi inaugurale presso la sala conferenze e l’apertura degli stand espositivi.

Le aziende presenti per questa 33esima edizione sono quasi trecento provenienti da tutta Italia, racchiuse in ben 26mila metri quadrati di esposizione di cui ottomila al coperto: dagli artigiani della pietra fino all’energia alternativa, passando per infissi, lavorazione del mobile, prodotti tipici, lavorazione della pelle con un apposito padiglione di 300 metri quadrati, elettrodomestici, edilizia ed un padiglione interamente dedicato al settore commerciale. Un altro spazio sarà dedicato all’arredo giardino, ai mezzi agricoli, al settore riscaldamento e auto/moto, rappresentando di fatto svariati settori dell’economia nazionale ed un importante momento di valorizzazione dei prodotti dell’artigianato e dell’agricoltura, nonché della piccola e media industria dell’entroterra campano.

“Ancora una volta – afferma Nicola Marano, presidente della Pro loco Venticanese – diamo il via ad uno degli eventi più attesi del Sud Italia. La Fiera Campionaria di Venticano, nata ben 33 anni fa, continua a muoversi e a crescere grazie ad un gruppo di persone che, gratuitamente, offrono il loro supporto lavorando incessantemente. Un doveroso ringraziamento va naturalmente agli enti che supportano l’evento anche quest’anno, ai nostri sponsor e a tutti gli organi di informazione che, con il loro sostegno, hanno contribuito, in tutti questi anni, a far conoscere la manifestazione non solo nel nostro territorio ma anche in altre regioni. Anche quest’anno le tante persone impegnate nella Fiera faranno la propria parte, ma oggi più che mai si avverte la necessità di un impegno istituzionale e politico affinché il nuovo quartiere fieristico venga ultimato e diventi una realtà per dare quel definitivo impulso al processo di sviluppo non solo di Venticano ma della nostra provincia e regione. Siamo certi che la 33esima edizione della Campionaria si distinguerà per le tante idee innovative nei settori dell’agricoltura, dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi e sarà una manifestazione capace di far incontrare mondi che spesso faticano a dialogare tra loro: imprese, istituzioni, volontariato, ma che proprio dal dialogo possono far nascere grandi cose per tutti. La funzione della manifestazione sarà, ancora una volta, quella di mantenere il ruolo di polo d’attrazione e strumento di promozione del territorio, valorizzando le realtà produttive presenti e sostenendo le piccole e medie realtà della provincia. Il percorso sarà in grado di esaltare quella varietà merceologica che da sempre ha rappresentato il punto di forza della manifestazione. Oltre ai consueti ampi spazi espositivi, l’appuntamento di quest’anno propone anche un articolato programma di seminari e laboratori per professionisti e studenti. La buona riuscita non potrà che inorgoglirci e la soddisfazione raggiunta sarà la giusta ricompensa morale per i sacrifici fatti da tutti coloro che alla Pro loco, da 33 anni, hanno dedicato il proprio tempo e la propria passione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©