Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

AVELLINO: LA "MOSTRA IMPOSSIBILE" DI LEONARDO DA VINCI


AVELLINO: LA 'MOSTRA IMPOSSIBILE' DI LEONARDO DA VINCI
02/01/2009, 16:01

Ad Avellino in esclusiva nazionale la “Mostra Impossibile” di Leonardo da Vinci. Dopo il successo di Caravaggio, un’altra mostra virtuale promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Avellino guidato da Salvatore Biazzo, in collaborazione con la Rai ed il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Tutte le opere del Genio del Rinascimento si potranno ammirare presso la splendida Casina del Principe di Corso Umberto I fino al 20 gennaio 2009, mentre nella restaurata Chiesa del Carmine di Largo Triggio si potrà visitare Il Cenacolo, eccezionale opera di 35 metri e 26mila pixel.

L’evento, che rientra nella rassegna “Arte&Arte”, non è l’unica novità dell’inverno avellinese. Sempre alla Casina del Principe sarà infatti possibile ammirare, oltre alla “Mostra Impossibile” di Leonardo da Vinci, una retrospettiva di Attardi, Bellini, De Chirico, De Fabrizio, Fontana, Grassi, Maccari, Pascale, Uva, Vespignani e Volpe, una esposizione dedicata agli artisti irpini con Cola, Di Nenna, Iaccheo, Lucadamo, Marano, Matarazzo, Mingarelli, Scelza, Serio e Vassallo, oltre ad una mostra di oltre ottanta presepi promossa in collaborazione con l’Associazione “Amici del Presepe Irpino”.

L’ingresso alle mostre – del costo di 3 euro – è gratuito per i bambini fino a 10 anni e per gli anziani dai 70 anni in poi, mentre per gli under 20 e per le persone di età compresa tra i 65 e i 70 anni il costo del tagliando d’ingresso è di 2 euro (biglietti acquistabili presso la Casina del principe, la Chiesa del Carmine e presso il teatro “Carlo Gesualdo”).

La “Mostra Impossibile” resta aperta, sia alla Casina del Principe che alla Chiesa del Carmine, dalle ore 17 alle ore 21.30, con visite guidate a disposizione per tutti i visitatori. Le scolaresche possono inoltre rivolgersi all’Assessorato alla Cultura per visite organizzate. 
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©