Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Dal 3 al 5 Luglio- Villaricca (NA)

Awop, trecento artisti per la II edizione del Festival


Awop, trecento artisti per la II edizione del Festival
02/07/2009, 22:07

Padre Alex Zanotelli testimonial della seconda edizione del Festival che quest’anno celebra i venti anni dalla caduta del muro di Berlino. In calendario l’esibizione di 300 artisti, prevista anche una mini maratona. Coinvolte quaranta associazioni culturali, ambientaliste e umanitarie.
Tre giorni, tre luoghi simbolo con altrettanti palchi sui quali si esibiranno trecento artisti, per dire No alla violenza con note, immagini e parole. Dal 3 al 5 luglio il centro storico di Villaricca - chiuso al traffico per l’occasione, dalle 18 alle 24- si trasformerà in un unico teatro all’aperto per ospitare performance di musica, arti visive, teatro e danza, video reportage e reading letterari. E anche una mini maratona per le strade del centro storico. Tre le aree dedicate ognuna alle arti: Piazza Maione (musica), i giardini della Biblioteca civica (video) e di palazzo Baronale (musica e teatro).
Una vetrina eccezionale per i messaggi di non violenza della seconda edizione del Festival della Pace- Awop (a world of peace), evento inserito tra le tappe campane della Marcia mondiale della pace e la non violenza. Quest’anno si celebra il ventesimo anniversario della caduta del muro di Berlino. Il progetto è dei giovani musicisti di Marenia e dell’associazione musicale Illimitarte, presieduta da Lello Cardone, che sottraggono i ragazzi dalla strada insegnando loro le note e l’arte del riciclaggio, anche con la creazione di un ensemble musicale simbolo come i Bidonvillarik.
“Un modo per lanciare un messaggio forte contro la violenza e dimostrare che c’è voglia di far rinascere queste terre - dice il presidente di Illimitarte, Raffale Cardone – facendo qualcosa di concreto”.
La kermesse viene promossa col patrocinio di Provincia e assessorato comunale alla Cultura.
“Quest’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di valorizzazione del nostro centro storico e per l’occasione inauguriamo anche i giardini di palazzo Baronale”, dice il sindaco di Villaricca Raffaele Topo.
Entusiasta il vicesindaco con delega alla Cultura, Vincenzo Palumbo, che ha seguito la manifestazione dalla prima edizione con grande partecipazione:
“Il Festival della Pace di Villaricca - dice l’assessore Vincenzo Palumbo- rappresenta la sintesi di un modo di porsi, l’intenzione di creare una rete di relazioni che coniugano etica e cultura. Un’occasione di riscatto per un’area di cui si parla solo per le emergenze”.
Il testimonial dell’evento è Alex Zanotelli. All’estero per una missione, ha lasciato il suo messaggio di augurio in video. “In questo momento così difficile- ha detto Zanotelli- è importante sostenere azioni positive per la pace, così come ben fa l’Awop”.
All’evento hanno aderito tra gli altri: Marcia Mondiale per la pace, Stop razzismo, Unicef, Gea Legambiente, Wwf, Associazione Libera Italiana, Terra dei fuochi, Croce Rossa Giugliano, Cittadinanza Attiva, Opera nomadi, Confesercenti, Liternum sviluppo, Medici senza frontiere, Proloco Villaricca.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©