Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Baccelli & fragole, ai mercati di campagna amica sboccia la primavera


Baccelli & fragole, ai mercati di campagna amica sboccia la primavera
05/04/2013, 17:02

Appuntamento sabato 6 aprile dalle 9 alle 14 al Borgo Orefici, in piazza Di Giacomo a Posillipo e in piazza Mercadante al Corso Vittorio Emanuele e domenica 7 aprile in piazza Dante, in piazzetta Totò  al Vomero alto, in piazza San Vitale a  Fuorigrotta e in Piazza Immacolata al Vomero.

 

Con i baccelli e le fragole sboccia la primavera nei mercati di Campagna Amica di Coldiretti. Sui banchi dei mercati degli agricoltori settimanali sono già arrivati insieme ai baccelli, le prime fragole ad arricchire un paniere dove da tempo, oltre a salumi, formaggi, olio, vino, miele, frutta e verdura di stagione si trovano anche cipolline, insalate, piselli, asparagi, aglio fresco, ravanelli. Servirà qualche giorno invece per le ciliegie seguite dai primi prodotti degli alberi da frutto, attesi per giugno, come albicocche, susine, pesche. Con l’acquisto diretto dai produttori del mercato di Campagna Amica si può avere la certezza che si può mangiare sano, bene e nel rispetto del rapporto qualità-prezzo. Ecco la mappa, degli appuntamenti di sabato 6 aprile: Borgo Orefici,  piazza Di Giacomo a Posillipo e  piazza Mercadante al Corso Vittorio Emanuele; e di domenica 7 aprile: piazza Dante,  piazzetta Totò  al Vomero alto,  piazza San Vitale a  Fuorigrotta e  Piazza Immacolata al Vomero.

A conferma che la primavera è finalmente arrivata Coldiretti Napoli  rilancia i sorprendenti dati dell’indagine Coldiretti/Swg: la vendita diretta dal produttore al consumatore è aumentata del 53% - dato record - nel 2012 mentre tutti gli altri canali hanno subito un ridimensionamento. Merito certo del progetto Campagna Amica di Coldiretti, dei mercati degli agricoltori, dei punti vendita in azienda  e delle “Botteghe” che garantiscono al cittadino-consumatore un canale di approvvigionamento che taglia le intermediazioni, riporta i prezzi ad un livello accettabile ed accessibile e assicura prodotti di stagione e di qualità.

“La crisi – spiega Mena Caccioppoli, presidente provinciale di Coldiretti  Napoli- ha rafforzato il ruolo, sempre più crescente, della filiera corta e dei suoi vantaggi per il consumatore finale. La crisi ha spinto in qualche modo il consumatore verso la filiera corta – analizza ancora Caccioppoli. Con la vendita diretta una famiglia può risparmiare, al mese, mediamente, il 30%”. Il brand di Campagna Amica, vero valore aggiunto per chi fa impresa, si è esteso anche agli agriturismi che sono diventati “Campagna Amica” ampliando così ancor al rete di imprese accreditate. In provincia di Napoli, forti di questo trend alimentato dagli imprenditori agricoli, le opportunità per fare la spesa a km zero si sono moltiplicate. “Le occasioni si moltiplicano – conclude Prisco Sorbo, Direttore Provinciale Coldiretti – perché il consumatore lo richiede. Vale la legge domanda-offerta anche per la filiera corta”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©