Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Ospitati in città 12 bambini saharawi

"Bambini saharawi ambasciatori di pace"


.

'Bambini saharawi ambasciatori di pace'
16/07/2010, 15:07

NAPOLI - Nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, il Sindaco di Napoli, Rossa Russo Iervolino, l’Assessore alle politiche sociali, Giulio Riccio, il Presidente Commissione Consiliare Scuola, Legalità e Rapporti Internazionali, Sandro Fucito, ed infine il Vice Presidente dell’associazione "Bambini senza Confini", Walter Von Arx, hanno accolto questa mattina, 12 bambini del Saharawi. Quest’ultimi anche quest’anno sono stati ospitati dalla città di Napoli, nell’ambito del progetto di gemellaggio e di solidarietà: "Bambini saharawi ambasciatori di pace".
L’incontro, conferma e rafforza il legame della città partenopea con il popolo Sahawari, che da decenni è in esilio nel deserto algerino, in lotta per la sua autodeterminazione. È previsto per i 12 bambini, un intenso programma di attività, con la finalità di conciliare il messaggio di pace e di fratellanza per il loro popolo, di cui sono ambasciatori, con lo svago e soprattutto una realtà diversa, anche dal punto di vista medico. Sono, infatti, previste varie visite mediche alle quali i bambini dovranno sottoporsi: odontoiatriche, oculistiche e cardiologiche.
I piccoli, sono ospiti presso il "Convitto Bellaria nel Bosco di Capodimonte". Per loro oltre alle numerose attività ricreative, anche la possibilità di visitare Napoli e gli scavi di Pompei, per far conoscere a tutti i cittadini le problematiche del loro popolo. Nel mese di agosto, saranno infine ospitati dall’Istituto "Gramsci"di Bacoli, dove saranno accolti dall’Esercito e dall’Aeronautica Militare.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©