Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Barre Phillips, un mito del jazz al circolo Hilal


Barre Phillips, un mito del jazz al circolo Hilal
26/11/2010, 10:11


TREVISO - E' considerato una leggenda vivente della musica improvvisata, anello di congiunzione tra free jazz e avanguardia contemporanea. Barre Phillips eccezionalmente sarà presente a Treviso lunedì 29 novembre alle 21 al circolo Hilal, invitato dal coordinamento Enzimi. Si presenterà in solo con il proprio contrabbasso e quella sensibilità inconfondibile con cui ha emancipato lo strumento dalle tecniche tradizionali. Barre Phillips è oggi ultraottantenne. Nato nel 1934 a San Francisco (USA), dopo una breve formazione classica si interessa al jazz ed inizia la carriera di sessionman al servizio di parecchi nomi che saranno decisivi per la nuova musica improvvisata: Eric Dolphy, Jimmy Giuffre, Archie Shepp, Marion Brown e George Russell; ma anche con giganti del mainstream come Lee Konitz e Coleman Hawkins. Dalla fine degli anni '60 sceglie di stabilirsi in Francia, come molti altri musicisti americani dediti alle nuove forme di avanguardia. Musicista di grande sensibilità ed apertura, diventa prezioso elemento di formazioni stabili del free come The Trio con John Surman e Stu Martin, oppure della London Jazz Composers' Orchestra guidata da Barry Guy. Ma è nel 1968 che impone chiaramente una concezione originale del proprio strumento, quando, in solo nella chiesa di Parish Church of St. James' Norlands a Londra, registra il primo disco mai inciso nella storia per solo contrabbasso, il mitico Journal Violone per la Opus One di Max Schubel. Estroverso, prolifico e versatile, si cala con intelligenza in ogni situazione in cui si trova a portare un contributo: dalle orchestre di Mike Westbrook e Chris McGregor, ai Gong (nel primissimo disco "Magick Brother"), dal quartetto di Rolf e Joachim Kuhn al trio con Paul Bley ed Evan Parker, da John Coltrane col quale registra New Thing at Newport a molti altri autori. Si specializza inoltre, nell'accompagnamento in duo di cantanti (Gloria Lynn, Sheila Jordan, Jeanne Lee, Bobby McFerrin) e di danzatori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©