Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Per la prima volta nella storia un Papa in tv

Benedetto XVI in tv per rispondere alle domande dei fedeli


Benedetto XVI in tv per rispondere alle domande dei fedeli
23/04/2011, 15:04

Papa Benedetto XVI è apparso in tv, collegato dalla Sala della Biblioteca, con indosso la talare bianca. Il pontefice ha partecipato alla trasmissione di Rai Uno ‘A sua immagine’, per rispondere alle “domande su Gesù” poste dal pubblico. Un modo di dialogare con i fedeli diverso dal solito, attraverso il mezzo di comunicazione più potente di questo secolo. Mai prima d’ora, infatti, un Pontefice si era concesso in tv alle domande degli ascoltatori, tra l’altro non solo fedeli cattolici. Sette i quesiti raccolti e selezionati dalla redazione del programma tv, guidata da Rosario Carello, registrati e sottoposti al Papa.

Una bambina giapponese ha chiesto ragione delle sofferenze dei bambini causate dal terremoto; una mamma italiana ha domandato se l’anima del figlio in coma vegetativo è ancora con lui; alcuni giovani cristiani iracheni hanno posto la questione delle comunità perseguitate e tentate dal desiderio di migrare; una donna musulmana  ha interrogato il Papa sulla difficile convivenza tra cristiani e islamici. Le ultime tre domande, sui misteri pasquali, sono partite da altri italiani: una sui tre giorni di Gesù tra la morte e la resurrezione, una sulla natura del “corpo glorioso” di Cristo, un’altra sulla consacrazione della Chiesa a Maria a partire dall’affidamento di Giovanni a Maria sotto la croce.

Benedetto XVI ha risposto a tutti i quesiti, facendo ricorso alla sua erudizione di teologo. Lerisposte del Pontefice sono state registrate la settimana scorsa dal Centro Televisivo Vaticano e trasmesse durante il programma, in alternanza con i commenti in studio di Davide Rondoni, scrittore ed editorialista di Avvenire, di padre Ugo Sartorio, direttore del Messaggero di Sant’Antonio, e di Chiara Amirante, fondatrice dell’organizzazione Nuovi Orizzonti, impegnata nel disagio giovanile, che a loro volta hanno risposto ad altri quesiti di fedeli di varie città italiane e a quelli posti in diretta dai giovani collegati dal Colosseo, in attesa della Via Crucis, presieduta dallo stesso papa Ratzinger.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©