Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Nel corso dello spettacolo del Teatro Nero di Praga

Benevento, “Universo Teatro”, consegna del premio del festival a Jiri Srnec


Benevento, “Universo Teatro”, consegna del premio del festival a Jiri Srnec
24/10/2010, 13:10

Stasera gran finale di “Universo Teatro”, festival diretto da Ugo Gregoretti e organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Benevento in collaborazione con l’Università degli Studi del Sannio e la Solot Compagnia Stabile di Benevento: il programma della giornata finale prevede, infatti, lo spettacolo “The best of Black Light Theatre” e, a seguire, la consegna del Premio Universo Teatro a Jiri Srnec, fondatore del Teatro Nero di Praga. Premio che, com’è noto, nelle scorse edizioni è stato assegnato a Judith Malina, Living Theatre, Renato Nicolini, Ferruccio Soleri e Piccolo Teatro di Milano. Il festival si aprirà alle ore 11.30, presso il Teatro Comunale di Benevento, con la rappresentazione “L’italiana di Londra” , un dramma giocoso in due atti di Domenico Cimarosa presentato dal Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento. L’opera è incentrata sulla figura di Livia che, sotto lo pseudonimo di Enrichetta, dalla nativa Genova si reca a Londra in cerca dell'amato Milord Arespingh, che ha dovuto lasciarla perché il padre vuole destinarlo a nozze con una nobile inglese. Livia, nella locanda dove soggiorna, incontra Sumers, un mercante olandese, Don Polidoro, un napoletano, e l'amato Milord. L'incontro tra i due innamorati genera alcuni equivoci e tensioni: Milord non la riconosce e Livia ignora ch'egli l'ama sempre, soffre e spera di ritrovarlo: quindi ella si crede abbandonata e finge di non conoscerlo. Intanto il padre di lei, saputo che alloggia a Londra, ha dato ordine di arrestarla: l'amico Sumers interviene e, dopo molto peripezie, le nozze fra i due innamorati chiudono lietamente l'opera. Alle 17.30, presso il foyer del Teatro Comunale si terrà, poi, il Forum con i gruppi partecipanti al Festival sul tema “A view from the … Stage - Modi di fare ed intendere il teatro a confronto”; a seguire la giuria degli studenti assegnerà il Premio speciale “Universo Teatro”. Alle ore 21, infine, l’attesissimo spettacolo “The best of Black Light Theatre”. Si tratta di una selezione di scene retrospettive tratte dai quarantasei anni di attività del Teatro Nero di Jiří Srnec, rappresentate in oltre 60 paesi. La compagnia del Teatro Nero di Praga è composta da artisti che realizzano sul palco fantasie multicolori; il teatro nero è il teatro dell'illusione, è il teatro che mostra ciò che non esiste. La connotazione coreografica di questo tipo di spettacolo è molto particolare: il palcoscenico è bordato di nero, a rappresentare il nulla, da cui scaturisce magicamente l'idea, il gesto, il movimento. Si vede ciò che si vuol fare credere, mentre si può solo immaginare ciò che veramente è. Grazie alla sua peculiare modalità di fare spettacolo, il Teatro Nero di Praga ha entusiasmato e stupito il pubblico di tutto il mondo, ed è per questo che il premio Universo Teatro 2010 andrà a Jiri Snerc quale riconosciuto maestro di livello internazionale e costruttore sapiente di sogni nell’officina fantastica del teatro contemporaneo. E, sempre oggi, dalle 9 alle 11, presso il Mulino Pacifico, sono in programma gli ultimi laboratori teatrali “Corporeal Mime and Theatre Anthropology”, curati da Leela Alaniz (regista e attrice di mimo, danza e teatro di origini brasiliane) e Won Kim (attore americano di origini coreane). Da segnalare, infine, che lo spettacolo “Geli ekvis varsha” (Negli ultimi ventuno anni), in programma stasera presso il Teatro Comunale, vede in scena la compagnia dell’Università di Pune, India, già ospite lo scorso luglio del Festival di Orvieto e prossimamente in scena in uno dei più importanti festival teatrali asiatici, il “Mood Indigo”. Lo spettacolo sarà sopratitolato in italiano.


Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©