Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Benigni parla della Costituzione, ma parte da Berlusconi


Roberto Benigni in diretta
Roberto Benigni in diretta
17/12/2012, 23:10

''S'e' ripresentato, Signore pieta'. E' la sesta volta, la settima ha detto che si riposa, anche lui''. Racconta la Costituzione Italiana, ma il suo show "La più bella del mondo" parte da Silvio Berlusconi (nel frattempo in onda su Rete4 a Quinta Colonna di Del Debbio).

Roberto Benigni torna in prima serata su Rai1 e ringrazia la televisione pubblica, il Papa, Giorgio Napolitano, Dio e "Silvio". "Silvio mi vuole bene - dice in apertura del suo show. Ha pensato: Roberto va in scena il 17 dicembre, mica può parlare solo della Costituzione? E così si è ricandidato".

''Devo ringraziare tutti gli italiani e i vertici della Rai per la possibilita' di realizzare una serata bella su un argomento che piu' bello non si può. I vertici della Rai mi hanno detto: non devi ringraziare noi, ma una persona piu' importante di noi, il presidente della Repubblica Napolitano, che saluto con affetto, che mi ha ricevuto con grande cordialita' e affetto. Ma il Capo dello Stato mi ha detto che invece dovevo ringraziare un'altra persona piu' importante, il Papa. E il Pontefice, a sua volta mi ha indirizzato a nostro Signore: mi ha detto, lo puoi ringraziare, con la mia benedizione. Io allora ho ringraziato il Signore, ma ho sentito una voce che diceva: non devi ringraziare me... Silvio, grazie''. 

''Volevo parlare di cose belle, ma questo dicembre ci sono state due notizie, bruttissime, catastrofiche'', ironizza Benigni. ''Una la sapete tutti, il 21 dicembre c'e' la fine del mondo, ma non e' la piu' brutta. Un'altra, terrificante, ci ha veramente spappolati tutti: con questa crisi, con tanti italiani che desiderano andare in pensione e non ci possono andare, c'e' uno che ci potrebbe andare quando vuole e non c'e' verso di mandarcelo. E s'e' ripresentato''. Il premio Oscar paragona il ritorno di Berlusconi ''a quei sequel dei film dell'orrore: Lo Squalo 6, La mummia, Godzilla contro Bersani... Non si si sa piu' che fare. Qualcuno puo' dire che ce l'ho con lui, ma e' lui che ce l'ha con noi''.

 

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©