Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Il 17 dicembre sarà in prima serata

Benigni porta la Costituzione su Rai1

Si intitolerà 'La più bella del mondo'

Benigni porta la Costituzione su Rai1
22/10/2012, 21:34

ROMA - Da Dante alla Costituzione, sulla scia dell'orgoglio italiano. E' stato raggiunto l'accordo tra la Rai e il premio Oscar Roberto Benigni. Il prossimo 17 dicembre il comico toscano sarà in prima serata per parlare della Costituzione. La trasmissione si intitolerà 'La più bella del mondo'. "Il 17 dicembre - ha detto Benigni - siamo in pieno periodo natalizio, bisogna volersi bene e quindi volevo annunciare con gioia, con il cuore che mi batte, la serata che si intitola 'La più bella del mondo'. E' proprio la nostra Costituzione della Repubblica italiana. E' un libro straordinario. Finora mi sono occupato di Dante. Qui siamo nel cielo degli uomini, a uno dei punti più alti raggiunti dagli uomini. In questo momento in cui ci stiamo perdendo, ci stiamo sperdendo davvero, bisogna andare a chiedere a chi ci ha indicato la strada da che parte andare. Gli autori della Costituzione ci hanno illuminato la strada della felicità con regole semplici semplici, i dodici principi fondamentali che tanti Stati hanno copiato". Entusiasta, Benigni ha descritto la Costituzione come "un'opera che è ancora viva, come la cupola del Brunelleschi".
Sarà una lectio sulla Carta fondamentale, sul "libro straordinario" che già nel 2011 al Festival di Sanremo fece alzare gli indici di ascolto superando i 15 milioni di italiani con l'esegesi dell'Inno di Mameli. Nell'intervista al Tg1, il comico toscano non ha fatto a meno di parlare di politica: "Ci sono persone intelligenti nei vari schieramenti, politici ancora in gamba, che mi piacciono. Per esempio Renzi e Bersani. Se fossero anche nello stesso partito vincerebbero le elezioni. Renzi sta al 40%, Bersani al 25%, insieme farebbero il 65%". Continuando a parlare di politica, ha anche detto: "Ora dobbiamo cercare di fare pulizia, mandare via i corrotti dal Parlamento. Sarebbe bello non farli rientrare più. Ma abbiamo tutto il tempo".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©