Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

“Beninsieme 2013” Mosi Cicala Onlus

Un successo annunciato

“Beninsieme 2013” Mosi Cicala Onlus
04/07/2013, 14:46

 “BENINSIEME 2013”: un “successo annunciato”, grazie alla grinta, al coraggio ed alla forte determinazione del suo Ente promotore: “Mosi Cicala Onlus”. A comunicarlo il Presidente p.t. Roberto Pennisi nel corso della conferenza stampa, modulata dalla giornalista Maridì Vicedomini, Media Partner della kermesse, tenutasi ieri mattina all’ “Archivio Storico” di Via Scarlatti in Napoli. Accanto a lui, Agnese Palmieri, il Console Onorario del Benin a Napoli, avvocato Giuseppe Gambardella, Lina Carcuro ed Aldo Cappelli, “medici in frontiera” nel Benin, Maurizio Montecatini di Galà Eventi ed Anna Sommella dell’Adolphe Ferriere tra gli sponsor della manifestazione. <<L’ evento>>, come ha riferito lo stesso Pennisi, <<si terrà il 3 luglio sera al Nabilah di Bacoli con la brillante conduzione della giornalista televisiva Serena Albano; esso è finalizzato alla raccolta fondi a favore del Centro per la cura dei bambini malnutriti di Zinviè in Benin  e del progetto “Aggiungi un posto a tavola” attivato dalla parrocchia del Sacro Cuore di Arzano con Don Alessandro Overa. Special guest della serata Gigi Finizio e Peppe Iodice e tanti artisti dello showbiz partenopeo, tra cui Fabrizio Fierro e la sua band ed il sassofonista Pepito.

Mosi Cicala Onlus>> ha proseguito il Pres. Pennisi - è un’ Associazione no profit, fondata nel 2008 in memoria di Maria Rosaria Cicala dai suoi familiari e da un gruppo di medici e volontari napoletani allo scopo di sostenere la promozione e la protezione dei diritti dei minori, delle donne e dei malati con particolare riferimento all’Africa dove da più di dieci anni, viene svolta un’intensa attività di prestazioni sanitarie e di sana  nutrizione nei reparti di chirurgia e pediatria presso l’Ospedale “La Croix” di Zinviè nel Benin. In particolare, nel 2012, Mosi Cicala Onlus si è adoperata per supportare la ristrutturazione dello stesso nosocomio avviata  dai missionari Camilliani, collaborando per un altro verso, con le suore “Figlie di San Camillo” nella loro intensa attività  di lotta alla malnutrizione. Dall’inizio di questo anno, il CDA dell’Associazione, accanto alla missione umanitaria in Africa, ha mostrato particolare interesse anche per le problematiche sociali di Napoli e provincia, impegnandosi nella realizzazione di due nuovi progetti: il primo, sotto la guida di Padre Gennaro Matino, già operativo, riguarda la creazione di un laboratorio di sartoria presso la Parrocchia del SS.Cuore di Gesù di Torregaveta in collaborazione con Don Alfonso Farina, e l’altro, già citato, denominato “Aggiungi un posto a tavola”, concerne l’istituzione una mensa giornaliera per indigenti abbandonati con la confezione di 60 pasti giornalieri da consegnare al domicilio di ciascun “adottato” da un nucleo familiare del comprensorio>>. Da sottolineare, infine, che nel corso della imminente manifestazione al “Nabilah”, verrà assegnato il Premio Mosi Cicala Onlus 2013 opera dell’artista Claudia Piscitelli al maestro Lello Esposito, artista ed ambasciatore della creatività e dell’ingegno partenopei nel mondo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©