Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Bertolucci Images, in mostra le foto 'rubate'


Bertolucci Images, in mostra le foto 'rubate'
21/09/2007, 09:09

Il maestro e l'elefantino: tra le immagini più belle scelte per Bertolucci Images, c'è quella in cui il regista ''dialoga'' con il piccolo pachiderma sul set di 'Piccolo Buddha', come per dargli indicazioni sulla prossima scena da girare.

La foto fa parte delle centoquaranta che saranno esposte a Castel dell'Ovo, Napoli, a partire dal 22 settembre, nella mostra curata dal saggista e regista Marcello Garofalo. Dopo Parma, terra natale di Bertolucci, la mostra arriva a Napoli, città dove il regista ha annunciato di voler girare, nella primavera prossima, il film su Gesualdo da Venosa, un antico progetto dedicato alla storia di Gesualdo e di sua moglie Maria D'Avalos.

Le immagini sono tratte dai set dei celebri film del maestro e firmate dai fotografi Angelo Novi, Alessia Bulgari, Marilù Parolini, Severine Brigeot. Questi scatti 'rubati', come ha scherzosamente affermato Bertolucci, ricostruiscono l'evolversi della sua carriera artistica a partire dal primo film 'La Commare secca' del 1962 passando per 'Ultimo tango a Parigi', 'Novecento', 'Io ballo da sola', fino a 'The Dreamers'.

Tra le immagini più significative: la fotografia che coglie il regista in intima conversazione con gli attori di 'Ultimo tango a Parigi'; la penombra della stanza del 'Conformista' dove Jean Louis Trintignant e Stefania Sandrelli si baciano. E ancora, lungo il percorso della mostra, il tango di Stefania Sandrelli e Dominique Sanda; il volto tragico di Marlon Brando di 'Ultimo tango a Parigi', Richard Vuu, il piccolo attore di 'L'ultimo Imperatore' che si stropiccia gli occhi in una pausa della lavorazione del film. Fino all'intenso sguardo di Debra Winger in 'Il te' nel deserto' e al Bertolucci accanto al padre Attilio, in una foto datata 1976.

La mostra, fino al 13 ottobre, è presentata da Solares fondazione delle Arti di Parma, in collaborazione con ArtEnsemble e Film Commision Regione Campania e con il patrocinio di Regione Campania - Assessorato ai Beni Culturali, Provincia di Napoli, Assessorati alla Cultura e ai Grandi Eventi del Comune di Napoli, Camera di Commercio di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©