Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

BIAGIO IZZO INAUGURA LA III EDIZIONE DELLA STAGIONE INVERNALE DEL GIFFONI TEATRO


BIAGIO IZZO INAUGURA LA III EDIZIONE DELLA STAGIONE INVERNALE DEL GIFFONI TEATRO
13/12/2008, 12:12

 

Ai nastri di partenza la III edizione della Stagione Invernale di Giffoni Teatro, la rassegna invernale promossa,in collaborazione con il Consorzio Teatro Campania,dall’Associazione Giffoni Teatro, già ideatrice dell’omonima rassegna estiva nella Valle dei Picentini.
A scandire il primo degli otto appuntamenti a teatro, distribuiti da dicembre ad aprile 2009, sarà Biagio Izzo, protagonista lunedì 15 dicembre al Teatro Cinema Valle del suo acclamato lavoro teatrale “Il Re di New York.
Giffoni mi ospita da tempo e sempre con grande affetto ma, è ovvio, solo se lunedì troverò il tutto esaurito il suo pubblico si confermerà il più bello d’Italia!”, scherza ironico l’artista alla vigilia del debutto. “Sono molto curioso tra l’altro – prosegue– del giudizio della platea dei Picentini su questo spettacolo che condividerò insieme alle due straordinarie donne che mi accompagnano: una bravissima Teresa Del Vecchio ed una strepitosa Antonella Elia nei panni di Angie, un personaggio che ho scritto pensando proprio a le.”.
Sospeso tra musical e recital, tra varietà e commedia, l’istrionico mattatore napoletano sarà il capocomico di uno spettacolo brillante e accattivante, ambientato tra i grattacieli della Grande Mela. In scena il sogno, la realtà, la finzione e l’illusione che da Napoli a New York tutto possa cambiare. E invece la bella favola dello zio d’ America, in un susseguirsi di eventi che fanno spuntare anche oltreoceano boss mafiosi e gangster, o più semplicemente aspiranti chef e maitresse, riconducono protagonisti e spettatori sulla vita terrena.
Protagonista della pièce, Izzo è anche coautore del testo assieme a Bruno Tabacchini. Attenta la regia di Claudio Insegno, vivace l’esibizione delle ballerine sulle musiche di Paolo Belli e le coreografie di Germana Bonaparte. Le scene sono di Francesco Scandale, le luci di Marco Macrini, i costumi di Graziella Pera.
LA TRAMA      Nei panni di un maestro il protagonista approda con la sorella, interpretata da Teresa Del Vecchio, (nota anche per le sue interpretazioni nelle commedie di Vincenzo Salemme) nella Grande Mela. I due sono a New York  per ricevere l’eredità dallo zio d’America: lo zio Jonny ha lasciato ai fratelli Montemarano un ristorante - bar nel quartiere di Manhattan. Ma, mentre lui vorrebbe trasformare l'attività in un locale in perfetto stile newyorkese, lasciandosi alle spalle una vita incolore di maestro alle dipendenze dello Stato italiano, lei preferirebbe vendere il lascito e tornare a casa. Un'offerta di ben due milioni di dollari e l’arrivo di Angie, una spumeggiante Antonella Elia (nei panni della intrigante Angie, la solita divetta di turno più o meno famosa fasciata in costumi sgargianti e sensuali) aumenteranno i contrasti.
In occasione delle festività natalizie, la kermesse proseguirà domenica 28 dicembre con un suggestivo ed unico “cambio di residenza”. Il pubblico sarà invitato a trasferirsi presso la Chiesa Convento San Francesco per assistere allo spettacolo gratuitoNascette … sotto Federico II”. Musica, teatro, canto e danza gli ingredienti della rappresentazione natalizia che ricalcherà i percorsi storico-culturali di Federico II di Svevia.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©