Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Biagio Izzo venerdì 5 luglio nel piazzale di Tv Luna

Ri...canta Napoli

Biagio Izzo venerdì 5 luglio nel piazzale di Tv Luna
26/06/2013, 15:46

NAPOLI - RI…CANTA NAPOLI è una kermesse che nasce con l’intento di promuovere la nostra tradizione classica e moderna napoletana con uno sguardo rivolto sempre al futuro. La manifestazione, organizzata e ripresa interamente in diretta da Lunaset group, si terrà venerdì 5 luglio 2013, alle ore 21.00, e sarà presentata da Matilde Andolfo e Dino Piacenti, madrina della kermesse Rita Russo. Nel corso della serata si esibiranno grandi interpreti della melodia partenopea che, con serietà, professionalità e maestria, conservano e tutelano il nostro patrimonio culturale. Hanno confermato la loro presenza Francesco Cocco e Antonio Colantuono, la mascotte Emiliana Cantone, il bravissimo Luciano Caldore, il cantattore Massimo Masiello, La manifestazione sarà chiusa dal tanto atteso Rosario Miraggio. Ospite d’onore della serata Biagio Izzo con la sua  esilarante comicità.

Non mancheranno altre personalità del mondo dello spettacolo, della politica, della cultura, dell’arte e del vivere civile tra cui lo show man Fabio Brescia, che ci regalerà qualche suo personaggio, Peppe Accardo,  Davide Marotta, Gennaro Montuori, Ciro Torlo, già Mister Italia 2011 ed ora avviato alla carriera di modello e attore, Gennaro Scuotto, Francesco D’Alessio.

Ospite d’onore  il prof. Adolfo D’Errico Gallipoli, presidente della Lilt Campania.

Sarà anche un’occasione per fare una rapida presentazione delle redazioni e dei programmi che rendono il gruppo LunaSet uno dei colossi dell’editoria televisiva.

Tanti gli ospiti a sorpresa nel parterre.

Ingresso libero

Direttore artistico della serata il giornalista Antonio D’Addio che dichiara: “Visto il successo della passata edizione, l’editore, il dott. Pasquale Piccirillo, ha voluto ripetere la stessa formula dedicando uno spazio maggiore alla comicità. La gente, in un periodo di crisi come questo che stiamo vivendo, desidera ridere, divertirsi dimenticandosi i problemi quotidiani. Con questa kermesse musicale  vogliamo dimostrare che la tradizione classica napoletana non tramonterà mai, ma che il patrimonio moderno, quando è curato e ben scelto, mantiene sempre vive le nostre radici, che sono importanti e che ci rappresentano in tutto il mondo. Esistono bravi giovani che mettono impegno, serietà e professionalità al servizio della musica. Penso di aver creato una buona squadra”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©