Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Biancaneve e i sette nani arrivano da “Nonno Ugo”


Biancaneve e i sette nani arrivano da “Nonno Ugo”
26/11/2012, 10:50

 

Il 1 dicembre, “Il Giardino di Nonno Ugo” propone laboratori creativi che seguiranno un fantastico percorso dedicato alla favola di “Biancaneve e i sette nani,” con attività che coinvolgeranno bimbi e genitori.

***

Penultimo appuntamento con i laboratori creativi per bambini dai 2 ai 6 anni proposti dalla giovane associazione culturale Nonno Ugo, dedicata alle famiglie e ai bambini.

Anche questa settimana, sabato 1 dicembre, presso la sede dell’associazione (ospitata dal Punto Club - in via Cotronei 4, a San Martino) i bambini e i genitori potranno creare, divertirsi ed esprimersi liberamente durante i laboratori di arte, inglese, gioco-sport e cucina.

La giornata inizierà alle 10 con una fatina cantastorie che racconterà la fiaba di Biancaneve e i sette nani, filo conduttore della giornata. Si proseguirà con il laboratorio di art attack per i più grandi e quello di cucina per i più piccini. Dopo la merenda offerta da “Nonno Ugo”, i bimbi potranno partecipare al divertente laboratorio di inglese e, a fine mattinata, potranno finalmente dare sfogo alle loro energie con la psicomotricità, seguiti dalla carismatica Annamaria.

 

Mamme e papà sono benvenuti ad ogni laboratorio, per condividere insieme ai loro cuccioli le esperienze che vivranno durante tutta la giornata.

 

A fine giornata, dopo le 13, chi volesse può restare per un “pic nic” con pizza in compagnia dello staff di “Nonno Ugo” e di altri bimbi.

 

Come ogni settimana, le fondatrici dell’associazione, due mamme e professioniste, la psicoterapeuta familiare Giovanna Cascinelli e l’avvocato Claudia Milone, spieghereanno ai genitori lo scopo delle attività creative.

L’obiettivo finale infatti è solo quello di dare ai bimbi la possibilità di esprimersi liberamente, seguendo ognuno il proprio istinto e attingendo ognuno dalle proprie risorse personali. Nessuna competitività con gli altri, nessun talent show, né fini educativi: i bambini non dovranno diventare chef o artisti, ma si dovranno solo divertire.

 

L’ultimo appuntamento dell’anno sarà a fine dicembre, con la fiaba di Peter Pan.

 

Il Giardino di Nonno Ugo accoglie i piccoli ogni sabato mattina dalle 10 alle 13, proprio per agevolare la partecipazione di mamme e papà che lavorano durante la settimana.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©