Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Bis ad autunno per Antonacci al PalaSele: al via oggi la prevendita


Bis ad autunno per Antonacci al PalaSele: al via oggi la prevendita
27/06/2012, 10:06

Salerno, 27 giugno 2012 Dopo il grande successo della prima parte del tour primaverile, che ha registrato quasi ovunque il tutto esaurito, Biagio Antonacci tornerà ad esibirsi dal vivo il prossimo autunno. Da oggi, mercoledì 27 giugno, su www.ticketone.it e da sabato 30 giugno in tutte le consuete rivendite autorizzate, si apre la prevendita per la seconda parte dei concerti dell'artista atteso nei Palasport di tutta Italia con uno spettacolo che ha già imposto il raddoppio di alcune tappe e il ritorno in altre. Tra queste, il PalaSele di Eboli dove Antonacci tornerà in concerto martedì 16 ottobre. Intanto continua il successo del suo nuovo album 'Sapessi dire no' che, a 9 settimane dall’uscita, permane nelle prime posizioni della classifica di vendite.



UN RITORNO ANNUNCIATO Un sold-out aveva accolto lo scorso maggio ad Eboli l'artista che, con la sua inesauribile carica rock, aveva esaltato il pubblico tra le emozioni del nuovo disco e i suoi ormai storici grandi successi. Tanti i commenti entusiastici raccolti sulla fanpage di Anni 60 produzioni su facebook (www.facebook.com/anni60produzioni) e gli scambi amorevoli tra l'artista e i followers campani su twitter (www.twitter.com/anni60official) dove ad Antonacci era già stata strappata la promessa di tornare presto ad Eboli.



LO SHOW Un successo scandito da due ore di musica no-stop per un concerto in cui Biagio Antonacci punta, nell’allestimento, tutto sulla sua musica, preferendo un palco minimalista per dare voce al suo repertorio: nessuna proiezione, né effetti speciali, solo una lunghissima passerella centrale per avere il sempre ricercato contatto diretto con il pubblico. Ad arricchire lo spettacolo, alcuni performers di strada: ballerini, artisti e giocolieri che, con figure e costumi originali, accompagnano in modo assolutamente inedito gran parte della ricchissima scaletta.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©