Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

BMW Italia dona 100 mila Euro per la formazione scolastica dei figli del terremoto in Emilia


BMW Italia dona 100 mila Euro per la formazione scolastica dei figli del terremoto in Emilia
24/07/2012, 15:37

BMW Italia S.p.A. ha deciso di contribuire fattivamente all’aiuto alle popolazioni afflitte dalle conseguenze tragiche del terremoto in Emilia, mettendo a disposizione una somma di denaro di 100.000 Euro quale contributo alla formazione scolastica degli orfani delle vittime da erogare affinché possano proseguire il percorso di studi per un quinquennio.

La consegna della somma è avvenuta a Modena nei giorni scorsi alla presenza di Franz Jung, Presidente e AD di BMW Italia S.p.A. e della Segretaria Generale del Corpo Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana, Sorella Monica Dialuce Gambino presso la concessionaria BMW di Modena.

“L’impegno sociale – ha dichiarato Franz Jung - è sempre stata una parte intrinseca della nostra cultura corporate e un elemento chiave della nostra strategia di sostenibilità. Siamo orgogliosi di questo progetto speciale che abbiamo sviluppato con la Croce Rossa Italiana per offrire agli orfani delle vittime un aiuto concreto per proseguire la loro carriera scolastica”.

“Iniziative come questa - ha dichiarato Sorella Monica Dialuce Gambino - sono molto importanti. Siamo state al fianco delle popolazioni fin dalle prime ore dell’emergenza e adesso siamo felici di collaborare con BMW ad un progetto di ricostruzione, dedicato alla formazione e quindi al futuro dei giovani, un tema a cui, come Corpo, teniamo molto”.

La donazione sarà erogata ai familiari sopravvissuti degli orfani nel corso dei prossimi 5 anni con vincolo di destinazione d’uso con gestione esclusiva di verifica e controllo da parte del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana.

Il Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana

Il Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana, è costituito da personale femminile, volontario che presta servizio esclusivamente a titolo gratuito ed è ausiliario delle Forze armate dello Stato italiano. Nato nel 1908 da più di cento anni svolge la sua attività a favore dei più deboli e bisognosi in Italia e all'estero. Per la meritoria e costante opera al fianco delle popolazioni in difficoltà, sono stati concessi al Corpo IIVV CRI numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali. In Italia il sentimento popolare gli ha attribuito l'affettuoso vezzeggiativo di "Crocerossine" . L'impegno delle Crocerossine si esplica nel quotidiano in centri di assistenza, ambulatori ed ospedali. Contribuisce alla diffusione del Principi del Movimento di Croce Rossa, alla conoscenza del Diritto Umanitario Internazionale, alla Educazione Sanitaria, alla prevenzione di malattie e comportamenti a rischio per la salute, alla formazione per auto soccorso. Inoltre porta assistenza sanitaria specializzata nelle emergenze dovute a catastrofi naturali e disastri e nei conflitti.

Il BMW Group

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI, Husqvarna Motorcycles e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 29 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2011 volumi di vendita di 1,67 milioni di automobili e oltre 113.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2011 sono stati di 7,38 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 68,82 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2011 era di circa 100.000 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©