Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

BMW torna ad Hollywood con Mission: Impossible - Ghost Protocol


BMW torna ad Hollywood con Mission: Impossible - Ghost Protocol
11/07/2011, 12:07

Monaco/Los Angeles. Ritorno a Hollywood. BMW è lieta di annunciare la sua partecipazione al prossimo film della Paramount Pictures: “Mission: Impossible - Ghost Protocol” come main partner nel settore dell’automotive.

Elevate prestazioni e basse emissioni: questa la sfida di BMW. E infatti una delle vetture BMW utilizzata da Tom Cruise nel suo prossimo film è una BMW Vision EfficientDynamics Concept; l’auto riconosciuta come la migliore fra le attuali concept di supercars elettriche in tema di tecnologia per il design. La BMW i8, la vettura che deriverà dalla BMW Vision EfficientDynamics Concept, entrerà in produzione nei prossimi anni.

“Siamo entusiasti di essere coinvolti ancora una volta in un successo cinematografico di Hollywood” ha affermato Ian Robertson, Membro del Board di BMW AG responsabile per le Vendite e il Marketing. “BMW apre la strada allo sviluppo della mobilità sostenibile. Un esempio eclatante è rappresentato da BMW Vision EfficientDynamics Concept presente nel film. Con il suo design futurista e le ampie superfici in vetro, la vettura offre un’affascinante prospettiva del futuro piacere di guida e della massima efficienza. Grazie alla sua tecnologia, BMW ConnectedDrive rappresenta l’auto perfetta di Ethan Hunt per sfuggire ai suoi inseguitori in mezzo al traffico delle metropoli”.

“Siamo estremamente soddisfatti del supporto che BMW ha offerto alla nostra produzione, seguendo il nostro team in tutto il mondo per girare il film”, ha commentato LeeAnne Stables, vice presidente del Worldwide Marketing Partnership della Paramount Pictures.

Mettendo a disposizione vetture per importanti film e produzioni per più di 35 anni, l’entertainment marketing è divenuto un elemento fondamentale per la costruzione dell’immagine e per la comunicazione del BMW Group nel lungo periodo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©