Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Un'edizione record per numero di visitatori

Calato il sipario sulla 32° sagra dei funghi


Calato il sipario sulla 32° sagra dei funghi
05/10/2010, 15:10

CUSANO MUTRI (BN) - ‘Sagra dei funghi’, calato il sipario su un’edizione da record. La kermesse ha fatto registrare anche nella giornata conclusiva di domenica 3 ottobre un notevole flusso di turisti, confermando l’edizione 2010 come una tra le più riuscite, anche in ordine al numero di presenze. Particolarmente soddisfatti gli organizzatori, che hanno visto ripagato il considerevole sforzo messo in piedi per allestire la ricca programmazione che ha segnato le diciotto giornate della sagra iniziata lo scorso 16 settembre.
Proprio il forte riscontro turistico attesta la validità dell’offerta dell’edizione 2010, con la ricca proposta gastronomica affiancata da eventi di indubbio interesse. Al centro del programma, come sempre, ci sono stati i sapori autunnali della cucina titernina, con i funghi assoluti protagonisti. Gli stand allestiti nel cuore di piazza Orticelli, così come gli altri spazi gastronomici, sono stati sempre affollati. Così come è stato continuo il via vai lungo il percorso dei prodotti tipici e degli oggetti dell’artigianato, senza dubbio una delle più forti attrazioni soprattutto nelle giornate dei tre week-end.
A fare da contorno a gastronomia ed artigianato una diversificata serie di appuntamenti culturali, artistici e sportivi. L’edizione che si è appena conclusa sarà infatti ricordata per il concerto del gruppo storico dei ‘Nomadi’ del 21 settembre, capace di far giungere nella cittadina matesina una numerosa folla di fan del complesso, e soprattutto valida operazione per veicolare il nome del paese e dell’evento stesso al di fuori dei confini regionali. La ‘Sagra’ 2010 sarà ricordata anche per il primo raduno vespa, svoltosi domenica 26 settembre, così come per la visita istituzionale di una delegazione della cittadina elvetica di Aubonne, che ha animato l’ultimo fine settimana della festa.
La buona riuscita dell’evento è scaturita da un programma articolato, che ha innestato diversi elementi di novità sulla tradizionale formula collaudata nel corso degli anni, alimentando in questo modo la crescita di interesse e di presenze per una manifestazione che si caratterizza ormai come una delle più importanti del panorama regionale.
“Gli incredibili risultati di questa edizione della ‘Sagra dei funghi’ – dichiara con soddisfazione il sindaco cusanese Pasquale Frongillo – premiano il grande sforzo portato avanti da tanti. A tutti va il ringraziamento mio personale e dell’amministrazione che mi onoro di guidare. Ancora una volta Cusano Mutri, con la bellezza del suo centro storico e l’amenità del suo territorio, è diventata meta di tanti turisti, provenienti da tutti gli angoli della Campania e dalle regioni limitrofe. La ‘Sagra dei funghi’ rappresenta senza dubbio – conclude il primo cittadino – la più importante vetrina promozionale delle risorse di un territorio capace di offrire ricche proposte in diversi momenti dell’anno”.
La kermesse, ricordiamo, è stata organizzata dal Comune di Cusano Mutri con il contributo del Parco Regionale del Matese, del club dei ‘Borghi più belli d’Italia’, della Regione Campania, della Provincia di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento e delle Pro Loco Cusanese e di Civitella Licinio.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©