Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Insieme ai detenuti del carcere di Nisida

Califano e Cristicchi cantano “Sto a cercà lavoro”


Califano e Cristicchi cantano “Sto a cercà lavoro”
30/06/2012, 12:06

ROMA -Da ieri è in programmazione radiofonica e nei digital store “Sto a cercà lavoro” (Audacia Records) testo composto da Franco Califano, Enrico Giaretta e Alberto Laurenti e interpretato dallo stesso Califano assieme a Simone Cristicchi.
Assieme a loro cantano anche i giovani detenuti dell’Istituto Penale Minorile di Nisida (Napoli). Il ricavato delle vendite andrà a favore del progetto “Liberi di…” (sostenuto dal Ministero della Giustizia-Dipartimento per la Giustizia Minorile), che ha come obiettivo la rieducazione e l’inserimento lavorativo dei minori che scontano in carcere una pena detentiva avvicinandoli alla musica. Il progetto prevede anche una serie di concerti, dove i giovani detenuti possano lavorare in varie mansioni.
 “Vorrei la busta paga pure io, / vorrei la tredicesima pur'io” cita la canzone, e la ricerca del lavoro è sempre più ardua: “Avro' ho fatto sei chilometri de file, / mo c'ho scariche le pile e nun so che devo fa'. / Dice è sempre piu' lontano lo sportello, / dice p'arriva’ è un macello, mica posso scavarca’?”

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©