Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il timone passa al Tenente Colonnello Salvatore Palmiero

Cambio al vertice al Battaglione Trasmissione 'Vulture'


Cambio al vertice al Battaglione Trasmissione 'Vulture'
09/09/2010, 16:09

NOCERA INFERIORE (SA) - Domani mattina alle 10, presso la Caserma “Raffaele Libroia”, alla presenza del Colonnello Giuseppe Failla e delle massime Autorità civili, religiose e militari, si svolgerà la cerimonia di cambio del 29° Comandante del Battaglione Trasmissioni “VULTURE”.
Dopo circa undici mesi di comando intenso e pieno di soddisfazioni, al Tenente Colonnello Francesco Paolo Di Carlo subentrerà il Tenente Colonnello Salvatore Palmiero (nella foto), 30° Comandante, proveniente dal 2° Comando delle Forze Operative di Difesa a San Giorgio a Cremano, dove ha ricoperto l’incarico di Capo Sezione Gestione Sistemi Informatici e Capo Ufficio C4.
Il Tenente Colonnello Francesco Paolo Di Carlo ricoprirà, invece, l’incarico di Comandante del Battaglione Trasmissioni “MONGIBELLO” a Palermo, Reparto subordinato al 46° Reggimento Trasmissioni.
La solenne cerimonia avrà inizio, in piazza d’ armi, con lo schieramento, in armi, delle Compagnie: Comando e Supporto Logistico, 3^ Compagnia Centro Sistemi C4 e 4^ Compagnia Supporto d’ Area che renderanno gli onori al Gonfalone della Città di Nocera Inferiore seguito dai Gonfaloni delle Città di Sarno, Nocera Superiore, Cava de’ Tirreni, Pagani, Angri, Scafati, Sant’Egidio del Monte Albino, San Valentino Torio, Castel San Giorgio, Siano, Bracigliano, Roccapiemonte, San Marzano Sul Sarno, Corbara e Rionero in Vulture. La loro presenza vuole sottolineare il forte legame del Reparto con la popolazione civile.
I tempi della cerimonia saranno scanditi dalla Fanfara della Brigata Bersaglieri “GARIBALDI” di Caserta.
Il Battaglione Trasmissioni “VULTURE”, che ha il compito di gestire tutta la componente fissa del sistema Comunicazione dell’Esercito in Campania, Molise, Puglia e Basilicata, è stato trasferito nell’attuale sede dal maggio del 1998. Il gruppo si è pienamente integrato e radicato nel territorio nocerino-sarnese e salernitano, dove più volte è stato chiamato ad intervenire spesso a seguito di eventi tragici; difatti, i rapporti con tutte le Autorità e le Amministrazioni Civiche e con la popolazione civile sono consolidati e contraddistinti da stima reciproca e fattiva collaborazione, curando particolarmente l'attività di promozione dell'immagine tanto da accrescere il consenso nei confronti del Reparto e dell’Esercito Italiano.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©