Cultura e tempo libero / Viaggi

Commenta Stampa

Campania, Storia, arte, cultura per riconquistare mercato turistico tedesco


Campania, Storia, arte, cultura per riconquistare mercato turistico tedesco
04/03/2011, 15:03

Dal 9 al 13 marzo la Campania sarà presente alla ITB di Berlino (ritenuto con il WTM di Londra l’appuntamento europeo più importante per il settore turismo-beni culturali) attraverso l’organizzazione dell’Assessorato Regionale al Turismo e Beni Culturali ed all’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno.

“Sono soddisfatta di come in questi mesi, in sinergia con altre amministrazioni pubbliche, con associazioni, consorzi di categoria e con singoli privati siamo riusciti a costruire un ‘prodotto finale’ di grande qualità e di sicuro impatto”, dice il commissario straordinario dell’EPT di Salerno Ilva Pizzorno al termine dell’ultima riunione svoltasi nella sede di via Velia (erano presenti anche Provincia e Confindustria Salerno, l’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Sorrento) durante la quale è stata definita finanche la lista dei tour operator tedeschi interessati all’offerta turistica Campania e subito messa a disposizione degli operatori. “La finalità – continua il commissario - è riuscire ad accattivare il mercato tedesco e mittle europeo proponendo un messaggio promozionale attrattivo ed esplicativo del patrimonio turistico ‘maggiore’
e ‘minore’. A tal riguardo sarà proiettato su schermo, a ciclo continuo, un documentario storico-artistico-paesaggistico con didascalie in tedesco, saranno distribuite guide e libri in lingua, saranno esposte gigantografie dei luoghi più significativi delle cinque province (dal Cilento all’Irpinia, dai tesori di Caserta a quelli di Napoli, dal Sannio ai parchi nazionali e regionali, da Paestum a Pompei, dalle tradizioni folkloristiche e culturali alla Dieta mediterranea, dal centro storico di Salerno a Benevento, dalla Certosa di Padula alle terme di Ischia ecc…): le nostre eccellenze dovranno trainare verso la conoscenza del patrimonio meno noto ma altrettanto importante e sicuramente non meno stuzzicante. Sarà infine riservata grande attenzione al ‘one to one’, il momento focale di contrattazione tra espositori e possibili compratori dei pacchetti turistici campani”.

Lo slogan prescelto è  L’offerta integrata del patrimonio culturale: sei siti Unisco e oltre 200 attrattori culturali nel sistema Turistico della Regione Campania.

“Sarà il tema su cui si incentrerà la conferenza stampa dell’assessore regionale Giuseppe De Mita (giovedì 10 marzo, ore 11, stand Campania –Enit). Puntiamo alla destagionalizzazione attraverso la proposizione di validissime integrazioni alla pur ricca offerta di mare, spiaggia e parchi.
Rendere fruibili al grande pubblico i nostri tesori archeologici, artistici, monumentali e religiosi, strutturare tour dedicati e garantire facili spostamenti tra i siti anche di diverse province rappresenterà l’opportunità giusta per allungare la stagione turistica balneare tradizionale”. Grande attenzione sarà quindi riservata all’offerta integrata turismo-beni culturali-mezzi di trasporto. “Presenteremo, inoltre, le opportunità offerte da naturalismo e archeologia, dal polo termale a cui i tedeschi sono tradizionalmente affezionati e dal rinnovato interesse per il crocierismo verso coste e città campane all’indomani della crisi nordafricana. Infine illustreremo il portale dedicato www.incampania.com che raggiunge punte di 28 mila contatti al giorno”.

La partecipazione dell’EPT di Salerno alla ITB di Berlino si completerà “con la realizzazione di due educational tour in Campania: grazie alla collaborazione degli operatori alberghieri entro il 30 maggio saranno ospitati sul territorio regionale i giornalisti di stampa tedesca specializzata ed i tour operator che, durante la fiera, avranno espresso il desiderio di approfondire la conoscenza del territorio in maniera diretta”.


I numeri - Lo Stand Campania è un’area di 60 mq creata all’interno del Padiglione 1.2 Italia – Enit.
  • L’intera categoria regionale degli operatori turistici campani sarà qualificativamente rappresentata: hanno aderito alla richiesta di manifestazione di interesse consorzi, associazioni e singoli operatori da tutta la regione: gli operatori proverranno da Baia Domizia, Cilento, Ischia, Sorrento, Postano, Napoli, Costiera Amalfitana; ci saranno, tra gli altri, i rappresentanti dell’Ataps di Sorrento, di Cilento Turismo. Essi incontreranno i buyers tedeschi ed europei.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©