Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Capri: a presidente Parlamento albanese il premio Mediterraneo Award


Capri: a presidente Parlamento albanese il premio Mediterraneo Award
27/07/2010, 15:07


CAPRI (Na) - E' stato consegnato questa mattina, nella sala consiliare del Comune di Capri (Napoli), dal vice Sindaco e assessore all'Urbanistica, Cultura e Turismo, Marino Lembo, il premio "Mediterraneo Award", riconoscimento internazionale che, alla sua seconda edizione, è stato assegnato a Jozefina Topalli, presidente del Parlamento dell'Albania. Nel corso della cerimonia, il leader albanese ha parlato della crescita economica in atto nel suo Paese mentre il senatore Sergio De Gregorio, durante il suo intervento, ha confermato l'intesa tra Italia e Albania sul fronte nucleare. Il "Mediterraneo Award", viene attribuito dal presidente della delegazione italiana presso l'Assemblea Parlamentare della Nato, Sergio de Gregorio, che guida dal 2008 la Commissione internazionale di Camera e Senato, ad un personaggio di spicco della politica internazionale tra i leader dei Paesi mediterranei. "Sono lusingata di ricevere questo premio - ha dichiarato la presidente Jozefina Topalli, giunta a Capri in elicottero da Roma - che considero, un riconoscimento, più che a me, al mio Paese e ai miei concittadini, oppressi per anni dalla morsa del comunismo. Oggi le nostre energie ci hanno fatto recuperare il tempo perduto". "L'ingresso nella Nato del nostro Paese - ha continuato la Topalli - costituisce una certificazione di libertà e attendiamo con ansia anche l'ingresso nell'Unione  Europea, così che il mio popolo sia libero di circolare e di viaggiare in posti belli come Capri. Il Mediterraneo rappresenta un crocevia di scambi culturali, commerciali e di pace e l'Italia, in particolare, ha sempre rappresentato, per noi albanesi, una finestra di luce anche quando per noi era tutto buio. Da due anni a questa parte, nonostante la crisi globale,  il nostro Paese ha registrato una crescita del 3,5% raddoppiando le esportazioni e l'incoming turistico". Alla cerimonia erano presenti anche l'ambasciatore albanese in Italia Lesh Kola, Giuseppe Porcelli che dirige il tavolo contrattuale delle imprese con l'estero e il pronipote di Vincenzo Gemito, autore della riproduzione in argento dell'opera "Pescatoriello" che è stata consegnata al presidente Topalli offerta dalla Fondazione Mediterraneo, rappresentata dal presidente Michele Capasso. "Questo incontro rappresenta un'occasione unica per segnalare gli straordinari rapporti tra l'Italia e l'Albania, strategici per la stabilità del Mediterraneo - ha detto De Gregorio - il legame tra i due Paesi crea una cerniera tra i mercati d'oriente, quelli europei ed occidentali di particolare rilevanza che ha una funzione fondamentale nei processi di internazionalizzazione e di regolazione delle relazioni politiche, culturali, economiche e commerciali, ma anche di mobilità degli uomini e delle merci. Basti pensare che il Governo Berlusconi ha sottoscritto, recentemente un impegno, con capitali pubblici e privati, per la costruzione di una centrale nucleare in Albania che consentirà gli approvvigionamenti energetici per l'Italia". La presidente ha poi trascorso l'intera giornata sull'isola di Tiberio raggiungendo, nel pomeriggio, Positano, a bordo dell'imbarcazione Tortuga. Domani Jozefina Topalli visiterà Forio d'Ischia, dove sarà il sindaco, Franco Regine, a consegnarle il "Mediterraneo di pace", ricordo di un'isola che ha fatto del dialogo per la sicurezza mediterranea una bandiera di impegno politico e istituzionale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©