Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Capri Cine Galà. Renzo Arbore torna sull'isola con il suo film cult Il Pap'occhio


Capri Cine Galà. Renzo Arbore torna sull'isola con il suo film cult Il Pap'occhio
30/07/2011, 10:07

CAPRI – Capri Cine Galà, torna a Capri con la seconda edizione che avrà luogo il 4 agosto alle ore 21 nella prestigiosa cornice del Teatro dell’Hotel Quisisana. Protagonista dell’evento, promosso dall’Associazione culturale “G. Barattolo”, organizzato dalla ADP di Annalisa De Paola e curato dallo storico e critico del cinema Valerio Caprara, e che si avvale del Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Turismo-Città di Capri, sarà Renzo Arbore. Il popolare showman, cantante e autore televisivo introdurrà la proiezione del suo film di culto “Il pap’occhio”, recentemente rimasterizzato in occasione del trentennale dell’uscita che avvenne nel lontano 1980.

La serata, sarà tutta improntata al glamour e all’ironia e intende portare un piccolo ma concreto contributo alla discussione sullo “specifico televisivo” e sulla distanza via via più allarmante tra una creatività intelligentemente anticonformistica –come quella a suo tempo promossa dalla scatenata banda arboriana degli adepti di “L’altra domenica”- e l’attuale deriva d’involgarimento e faziosità. A portare, in questo senso, una stimolante testimonianza saranno beniamini del pubblico come Christian De Sica e Marisa Laurito, affiancati dal giornalista Fabrizio Corallo già aiuto regista sul set del film e autore del divertente ed esaustivo documentario rievocativo che sarà proiettato nel corso della serata.



L’evento è ideato dall’Associazione culturale “G.Barattolo” (associazione no-profit, presidente Giovanni Corrado e Valerio Caprara presidente onorario) ed è organizzato dalla ADP Eventi di Annalisa De Paola.



L’associazione prende il nome dal pioniere napoletano dell’industria cinematografica Giuseppe Barattolo, che negli anni Venti intuì le potenzialità economiche ed artistiche del cinema e approdato a Roma fondò la Caesar Film, lanciando le più famose dive del cinema muto, tra cui Francesca Bertini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©