Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Carlo Giuffrè sarà al Teatro Supercinema di Castellammare di Stabia


Carlo Giuffrè sarà al Teatro Supercinema di Castellammare di Stabia
18/01/2012, 10:01

Castellammare di Stabia avrà l’onore di accogliere Carlo Giuffrè. L’attore, noto al grande pubblico anche per il suo sodalizio artistico con il compianto fratello Aldo, sarà al Teatro Supercinema venerdì 20 gennaio, alle 21, per mettere in scena “Questi Fantasmi” di Eduardo De Filippo. E’ uno degli appuntamenti più attesi tra quelli appartenenti al programma della Stagione di prosa 2011-2012, rassegna teatrale sapientemente diretta dall’attore Lello Radice. Sul palco del Supercinema, accanto a Carlo Giuffrè, saliranno Piero Pepe, Maria Rosaria Carli, Claudio Veneziano, Antonella Lori e Antonella Cioli. “Stiamo registrando sempre il tutto esaurito – afferma Lello Radice – e anche per il prossimo appuntamento prevedo che ci sia il pienone. Carlo Giuffrè è un’artista che ha fatto la storia del teatro e il pubblico stabiese è colto e attento”. “Questi Fantasmi” è una delle commedie di Eduardo De Filippo che più ha saputo raccogliere un grande successo di pubblico. La ragione risiede nella sua caratteristica principale, cioè quella di essere una commedia comica ma al tempo stesso amara. In un appartamento di un palazzo secentesco vengono ad abitare Pasquale Lojacono e la giovane moglie Maria. All’insaputa di Maria, Pasquale ha un accordo con il proprietario, per cui, in cambio dell’alloggio, dovrà sfatare le dicerie sull'esistenza di fantasmi nella casa. Suggestionato dai racconti del portiere, Pasquale si imbatte in Alfredo, amante della moglie, e lo scambia per un fantasma. Con il suo dirimpettaio, il professor Santanna, silenzioso e invisibile testimone di ciò che accade in casa, intrattiene intanto lunghi monologhi. I regali di Alfredo consentono alla coppia un certo benessere e Pasquale, sentendosi beneficiato dal fantasma, non si pone troppe domande. Non sopportando più l’equivoca connivenza dimostrata dal marito, Maria decide di fuggire con Alfredo, ma i suoi familiari si recano da Pasquale per denunciare l'adulterio e vengono a loro volta scambiati per fantasmi. Alfredo torna con la moglie e Pasquale, senza donazioni, è in difficoltà: quando incontra nuovamente Alfredo, desideroso di riabbracciare Maria, lo riconosce come "fantasma" e gli rivela il suo amore per la moglie e la pena di non poterle assicurare una vita dignitosa. Alfredo, commosso da quelle parole, sta al gioco e regala a Pasquale il denaro desiderato.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©