Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

La "cantantessa" dice sì anche alle droghe leggere

Carmen Consoli shock: masturbazione e un figlio gay

"Mai data via per ottenere qualcosa"

Carmen Consoli shock: masturbazione e un figlio gay
13/04/2011, 21:04

ROMA – Della serie “Pronti a tutto pur di far parlare di sé”, la cantante Carmen Consoli ha deciso di dare scandalo a tutti i costi con le sue dichiarazioni controcorrente rilasciate al settimanale “A”.
Per prima cosa, parla dell’idea che ha della maternità: un figlio lo vorrebbe, certo, meglio ancora se gay. Ed ancora: “Attualmente sono single anche se mi piacerebbe incontrare la persona giusta, ma non voglio forzare la mano, preferisco aspettare. Mal che vada c’è sempre il fai da te”, dice a proposito dell’amore, facendo palesemente riferimento all’ autoerotismo come fonte di (eventuale) soddisfazione erotica.
Evidentemente, la cantantessa, come ama definirsi da sola, non ha peli sulla lingua. Anche a proposito di droghe, spara a zero: “Il fatto che ci sia una legge a vietarlo non impedisce certo che girino. Sono dell’idea di liberalizzarle, metterle a disposizione di tutti”. Impossibile, davanti ad una donna così, non fare riferimento al Bunga – Bunga. Ovviamente, la Consoli non ci sta e precisa: “Non l’ho mai data via per ottenere qualcosa, sono sempre andata avanti per la mia strada e metto sempre passione in tutto quello che faccio”. Posizioni controcorrente o buona, davvero buona, operazione di marketing?

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©