Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Ha ricevuto il Burlamacco d'oro

Carnevale di Viareggio, premiato Carlo Verdone

Un premio è stato consegnato alla figlia di Giorgio Gaber

Carnevale di Viareggio, premiato Carlo Verdone
03/02/2013, 19:00

VIAREGGIO - L'attore e regista romano Carlo Verdone è stato premiato a Viareggio. Ha ricevuto il Burlamacco d'oro, massimo riconoscimento della consueta manifestazione carnevalesca della Versilia. Nella giornata di festa, Verdone ha assistito ai carri allegorici e alla cerimonia di premiazione: "Per me essere qua è come tornare indietro di anni perché venivo in vacanza con la mia famiglia in Versilia. Quindi è stata l'occasione per ammirare il Carnevale, perché non lo avevo mai visto. I carri allegorici mi hanno sempre fatto un grande effetto e poi oggi c'è il sole, quindi è stata davvero una bella giornata". Durante la cerimonia, sono stati inaugurati anche i corsi mascherati del 2013, come ogni Carnevale di Viareggio. La consegna del Burlamacco d'oro è avvenuta in Palazzo delle Muse da parte del presidente della Fondazione, Alessandro Santini, alla presenza di tante persone che hanno accolto con grande entusiasmo Verdone e un'altra premiata, Dalia Gaber, figlia del cantante Giorgio Gaber, a cui è dedicato tra l'altro il corso mascherato inaugurale per i dieci anni della morte. Verdone ha ricordato di aver ambientato "proprio tra Forte dei Marmi e le Alpi Apuane molte scene del film 'Al lupo, al lupo'. In parte è stato girato in Versilia anche il film 'Viaggi di nozze'. Nel 1977 sono stato a Viareggio per la prima volta per lavoro, portando fuori Roma un primo spettacolo, un monologo. Il Carnevale di Viareggio è unico per la satira politica. Anche quest'anno sui carri sono raffigurati diversi personaggi della nostra politica".
L'altro riconoscimento è andato a Dalia Gaber, insignita del titolo di Dama del Carnevale, in quanto molto legata alla città. Dalia ha sposato un viareggino e da anni organizza proprio alla Cittadella del Carnevale il festival 'Teatro Canzone'. "Questo titolo mi è molto gradito - ha spiegato la figlia di Giorgio Gaber ricevendo l'onorificenza -. Ringrazio il fatto che il primo corso sia stato dedicato a mio padre. E' una dimostrazione di affetto che Viareggio e il Carnevale hanno per lui e per la nostra famiglia. Ciò non può che farmi tanto piacere".
Parlando al margine della cerimonia, Carlo Verdone ha raccontato ai microfoni del suo desiderio di lasciare il ruolo di attore e dedicarsi interamente alla direzione dei suoi film: "Ho intenzione di continuare a recitare per tre anni ancora. Ma poi la mia idea è di passare dietro la macchina da presa e fare solo il regista. Per adesso continuo a fare l'attore, però guardare avanti è importante. Il cinema è un mondo che mi piace, è ovvio che cercherò di rimanerci il più a lungo possibile".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©