Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

La rabbia del sindaco Speranza: "E' un fatto grave"

Cartellone alla Bit con Punta Campanella...Ma è Capo Palinuro


Cartellone alla Bit con Punta Campanella...Ma è Capo Palinuro
21/02/2009, 08:02


Non c’ è molto spazio per l’ equivoco: la gigantografia esposta nello stand della Regione Campania alla Bit di Milano parla chiaro. C’è fotografato lo spettacolare Capo Palinuro a strapiombo sul mare smeraldo, con il faro, la costa alta e frastagliata e sullo sfondo le case bianche del centro storico di Palinuro.  Ma in basso a destra si legge una ingannevole didascalia: «Sorrento - Punta Campanella». Su una guida turistica scritta in inglese e distribuita nello stesso stand spunta nuovamente la fotografia di Capo Palinuro con la scritta laterale "Punta Campanella". Ma se si guarda con attenzione quel mare blu, si scoprirá che non è così.  Il primo ad accorgersene è stato un turista milanese che da vent’anni viene in vacanza a Palinuro, che visitando lo stand della Regione Campania ha notato l’errore e si è messo immediatamente in contatto con il sindaco di Centola- Palinuro per chiedere spiegazioni. Quel mare, quelle rocce e le insenature con le grotte non hanno nulla a che vedere con Sorrento, si trovano nel Cilento. Esattamente a Palinuro, a circa 100 chilometri da Salerno e a 70 dalla Basilicata. E quel ritratto non è Punta Campanella, ma il promontorio dove secondo l’Eneide vi è sepolto Palinuro, il timoniere di Enea, che cadde in mare tradito dal sonno e arrivò a riva. Insomma un errore incredibile che non è andato giù al primo cittadino di Centola-Palinuro Romano Speranza.
«E’ un fatto grave ed inconcepibile, oltre che lesivo per l’immagine del nostro territorio - spiega Speranza - E’ altrettanto grave che la Regione Campania attraverso i suoi funzionari addetti al settore turismo possano commettere simili errori».  "Scippo" o equivoco?. «Non voglio pensare che ci sia dietro la malafede - continua Speranza - ma resta altrettanto grave anche la semplice trascurataggine». «Mi riservo - conclude il sindaco di Centola-Palinuro- di intraprendere ogni utile azione a tutela dei nostri diritti». Intanto nella giornata di ieri l’assessore al turismo di Palinuro Rita Corradin si è recata alla Bit per verificare di persona l’errore e chiedere immediatamente una correzione.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.