Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Caserta, all’ex Palazzo del Fascio la mostra “Futurismoltre”


Caserta, all’ex Palazzo del Fascio la mostra “Futurismoltre”
05/01/2010, 09:01


CASERTA - Nell’ambito del ricco programma di eventi del Natale a Caserta questo pomeriggio alle 17,30 presso l’ex Palazzo del Fascio in piazza Matteotti avrà luogo l’inaugurazione della mostra-evento “Futurismoltre” promossa dall’Ordine degli Architetti di Caserta e ItaliaNostra onlus. Autori affermati e giovani talenti presenteranno opere che spaziano dall’architettura al design, dalla pittura alla fotografia, dal cinema al teatro. I lavori sono stati selezionati dalla segreteria scientifica della manifestazione composta dall’architetto Lucio Mormile, dal gallerista Antonio Rossi e dalla storica dell’arte Anna Maria Vadalà. L’iniziativa, invece, è stata curata dagli architetti Giancarlo Pignataro, coordinatore, Chiara Affabile, Maria Elena Bifulco, Antonio Buonocore, Raffaele Di Bona, Antonella De Lucia, Isabella Natale, Stefano Materazzo e Giuseppe Sorvillo. Dopo la presentazione dell’evento a cura dell’architetto Pignataro e i saluti dell’assessore alla Cultura del Comune di Caserta Paola Servillo, del presidente dell’Ordine degli Architetti Enrico De Cristoforo e del presidente di Italia Nostra onlus Maria Carmela Caiola, seguiranno gli interventi del designer Giuseppe Albanese, di Antonella Della Ragione del Cineclub Vittoria e del gallerista Antonio Rossi. Quindi, a conclusione della manifestazione, la performance teatrale diretta da Antonio Iavazzo.
“Invero – spiegano gli organizzatori - si tratta di una mostra-evento post celebrativa del Futurismo, per indagarne non tanto l’aspetto storico quanto quello progettuale. Molti dei segni e dei temi cari ai futuristi storici vivono ancora oggi in molta parte della produzione creativa contemporanea e nelle opere messe in mostra in questa occasione”.
La mostra sarà aperta al pubblico dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. L’evento è patrocinato dal Cna (Consiglio Nazionale Architetti), dalla Facoltà di Architettura della Sun e dal Comune di Caserta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©