Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Caserta: Don Sciortino il 14 maggio al Festival della Comunicazione


Caserta: Don Sciortino il 14 maggio al Festival della Comunicazione
13/05/2010, 09:05


CASERTA - Tre incontri con un unico filo conduttore: il ruolo dei media, il loro potere, le opportunità e i rischi dei processi comunicativi che caratterizzano la nostra società cosiddetta dell’informazione e se e come essi influenzano i valori, l’educazione, i comportamenti di ciascuno di noi. Ed ancora: in che modo la Chiesa deve operare per continuare con efficacia il proprio apostolato e con quali strumenti può rispondere ai bisogni di questo tempo. Si terranno venerdì 14 maggio nella sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, Reggia di Caserta (viale Giulio Douhet 2/a), nell’ambito del Festival della Comunicazione, promosso da Società San Paolo, Figlie di San Paolo e Diocesi di Caserta, con il coordinamento organizzativo del Centro Culturale San Paolo (CCSP) Onlus. A partire dalle ore 10 l’incontro seminariale “I media ed i diritti della persona: le garanzie e le tutele”. Il programma dell’evento – per il quale il Consiglio Nazionale Forense riconosce ai presenti l’attribuzione di quattro crediti formativi – prevede l’apertura lavori a cura del vescovo di Caserta mons. Pietro Farina, il saluto del presidente del Centro culturale San Paolo onlus don Roberto Ponti, la presentazione affidata ad Antonella Di Sorbo, esperta di diritto degli utenti e dei consumatori; la relazione introduttiva di Elisa Manna, responsabile Politiche culturali del Censis; e gli interventi di Franco Mugerli, presidente del Comitato di applicazione - Codice di autoregolamentazione media e minori presso il Ministero dello sviluppo economico e presidente del Copercom (Coordinamento associazioni per la comunicazione); Gianni Festa, presidente Corecom Campania; Corrado Lanzara, componente del Consiglio Nazionale Forense, Rosario Trefiletti, presidente Federconsumatori. Questo primo incontro è coordinato da Michele Petrucci, del Comitato organizzatore del Festival, che si occuperà anche della presentazione degli altri due appuntamenti presso la Sspa: “Comunicare solidarietà e responsabilità sociale: opportunità per imprese e volontariato” alle ore 15 e “La sfida educativa e la sfida dell’inclusione: i media e la chiesa” alle 17,30. Alla tavola rotonda delle ore 15, coordinata da Micaela Farina, addetto stampa Regione Lazio, partecipano Mariarosa Cutillo (Valore Sociale), Eugenio Bernardi (Abio onlus), Renato Sciarrillo (CSR, Procter & Gamble), Vincenzo Ferrara (Fondazione CannavaroFerrara), Massimo Mallardo (Rai Nuovi Media), Gabriele Poli (Gabrielepoli Group). Protagonista del terzo incontro – introdotto e coordinato da Michele De Simone, presidente Assostampa Caserta – è don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana. Al dibattito prendono parte Giorgio Agnisola (condirettore Scuola Alta Formazione Arte e Teologia della PFTIM), Marco Tosatti (vaticanista La Stampa), Adele Vairo (dirigente scolastico).

Alle ore 20 presso il Teatro Comunale (via Mazzini 71) lo spettacolo “La Confessione di un curato”, riduzione teatrale del Diario di un curato di campagna di Bernanos, a cura di Claudio di Palma e Angelo Maiello, musiche originali eseguite da Giovanni Panozzo.

Alle 21,15 all’Istituto Galileo Ferraris (via Petrarca, località Centurano) “Il galà della solidarietà”: cena ad invito per sostenere i progetti solidali di Casa Rut - Caserta e di “Le opere del Padre” di Claudia Koll.

Il calendario degli eventi collaterali prevede, sempre per il 14 maggio, l’appuntamento alle 18,45 con “I giovani e il cinema, Cineforum” al Centro Giorgio La Pira di Pomigliano d’Arco (NA).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©