Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Caserta: L’Orchestra “O sole mio” di Mimì Palmiero in concerto a S. Leucio


Caserta: L’Orchestra “O sole mio” di Mimì Palmiero in concerto a S. Leucio
13/06/2011, 16:06

Domenica 19 giugno, nell’ambito delle iniziative promosse dall’Avis comunale Caserta in occasione del venticinquennale – 1986/2011 – della sua fondazione, l’Orchestra “O sole mio” del Maestro Mimì Palmiero terrà un concerto spettacolo con canzoni , poesie e danze napoletane classiche e popolari dal 1200 al 1900  che saranno proposte da un cast di 25 artisti di prima grandezza: voci liriche; voci della scuola del maestro Sergio Bruni;voci della scuola del maestro R. De Simone; voci della scuola di Marcello Colasurdo e la parte orchestrale sarà formata da chitarre, mandolino, violino, tammorre e nacchere.Le danze saranno affidate alle ballerine del  centro danza "Le Pleiadi" dirette dalla bravissima coreografa Natasha D'Andrea  abilitata all'insegnamento dall'accademia nazionale di danza di Roma. L’inizio è alle ore 21,00 nel sito del Real Belvedere di S. Leucio di Caserta.  L’ingresso è libero.

Mimì Palmiero, tenore, poeta, attore, regista, scrittore,creatore e organizzatore di spettacoli, esordisce con concerti di musica lirica e sacra in occasione del Giubileo del 2000. L’anno successivo fonda l’orchestra a plettri di Mimì Palmiero”. Produce il suo Primo CD. Seguono poi concerti per teatri, piazze ed emittenti televisive Nel 2004 Con Il Video-concerto “Inno alla vita” Vince il 1° Premio Totò (Roma). Nel 2005 concerti in Sicilia, e importanti emittenti TV italiane trasmettono i suoi concerti. Nel 2006, per meriti artistici, viene nominato a Roma accademico tiberino. Nel 2008- Produce il libro + CD ‘O Sole Mio! (Scritto in italiano e in inglese) Edito da Mediane (MI) distribuito da Messaggerie S.P.A. in: Europa, America, Cina e Giappone. La professionalità e la fedeltà alla composizione originale della canzone napoletana di Mimì Palmiero e della sua Orchestra è apprezzata e conosciuta anche fuori dei confini italiani.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©