Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Cenone della vigilia targato Campania, la Ugl mette tutti d’accordo


Cenone della vigilia targato Campania, la Ugl mette tutti d’accordo
02/12/2013, 11:05

L’iniziativa della Ugl Agroalimentare denominata “A Natale acquista campano” compie sei anni e rinnova l’invito al consumo dei prodotti a marchio della regione nell’intento di sostenere la qualità sulle tavole, ma anche e soprattutto la ricaduta occupazionale che i tesori agricoli e manifatturieri della Campania rappresentano. Parterre d’onore anche quest’anno con un comitato nuovo di zecca che vede la partecipazione bipartisan di numerosi big della politica nazionale e locale. Sono in rigoroso ordine alfabetico il presidente circoli ambiente e della cultura rurale Alfonso Maria Fimiani, il consigliere comunale di Castel San Giorgio Andrea Donato, il consigliere comunale di Ercolano Aniello Iacomino, l’europarlamentare Crescenzio Rivellini,  il segretario regionale della Ugl agroalimentare Campania Ferdinando Palumbo, Il senatore Franco Cardiello, la deputata Giuseppina Castiello, il presidente dell’associazione Max Weber Luciano Gentile, il deputato Marcello Taglialatela, il consigliere comunale di Portici Maurizio Minichino ed il senatore Vincenzo Cuomo. “Una storica e lodevole iniziativa della Ugl” ha dichiarato Aniello Iacomino “che ho fattivamente condiviso da cittadino e che promuovo oggi da amministratore locale”. “Le vicende relative alla Terra dei Fuochi ci hanno dato la forza di costituire il comitato promotore 2013 con maggior vigore rispetto agli anni passati” ha commentato Ferdinando Palumbo “La cosa che mi ha maggiormente colpito è che sono stati gli altri partecipanti a chiedermi di rinnovare l’iniziativa. L’invito resta dunque lo stesso di sempre, acquistare i prodotti della nostra regione e sostenere il lavoro dei migliaia di addetti alla produzione delle nostre eccellenze che, proprio perché tali, restano soggette a rigidi disciplinari, garanzia di qualità per i consumatori. Un Natale all’insegna della mozzarella dunque, dei pomodorini del Vesuvio, dei nostri vini, dei dolci al limone della penisola sorrentina e di tutti quanti gli altri gioielli che natura ed inventiva ci assicurano”. L’iniziativa resta aperta a tutti, fanno sapere da Piazza Nazionale, anche nelle altre regioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©