Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

CERTAMEN: GIORDANO BRUNO AL GIORNO D'OGGI


CERTAMEN: GIORDANO BRUNO AL GIORNO D'OGGI
06/02/2008, 15:02

Sarà “La Cena delle Ceneri” l’opera di Giordano Bruno sulla quale si confronteranno gli studenti che, il prossimo aprile, parteciperanno all'ottava edizione de “Il Certame Internazionale Bruniano”. Il Certamen è sicuramente la più grande ed importante manifestazione culturale dedicata a Giordano Bruno ed alla filosofia che si svolge in Italia, sia per numero di persone coinvolte, sia per la grande e diffusa partecipazione territoriale che abbraccia tutte le regioni d’Italia e l’estero. E’ organizzato dal Comune di Nola, dal Liceo Classico “G. Carducci” di Nola, dall’Associazione Meridies, dall’Agenzia di Sviluppo dei Comuni dell’Area Nolana e dal Parco Letterario “G. Bruno”, in collaborazione con numerosi enti pubblici (come i comuni di Cimitile e Casamarciano) e privati, e con la preziosa consulenza scientifica di docenti universitari e studiosi di filosofia, coordinati dal Prof. Aniello Montano. Alla settima edizione hanno preso parte più di 180 alunni (più una sessantina di accompagnatori) provenienti da tutte le regioni italiane e dall’estero. Nelle edizioni già realizzate hanno preso parte complessivamente circa milleottocento persone, provenienti da tutte le regioni d’Italia e dall’estero, che sono giunte a Nola e che hanno avuto la possibilità, oltre che di “gareggiare” su Bruno, anche di conoscere ed apprezzare il rilevante patrimonio culturale e monumentale del territorio, tra cui il famoso villaggio preistorico venuto recentemente alla luce, attraverso i percorsi organizzati nelle giornate di permanenza dall’Associazione Meridies. “Il Certame Bruniano – ha detto l’assessore ai Beni Culturali Arturo Cutolo – è una di quelle manifestazioni che oltre a dare lustro alla nostra città, alla memoria del nostro famoso filosofo, portano anche sul nostro territorio numerosi visitatori, dandoci l’opportunità di far conoscere i luoghi e la storia della nostra antica e nobile città”. “Giordano Bruno – ha commentato il sindaco Felice Napolitano – dedicò la sua vita allo studio e alla ricerca della conoscenza, con il Certame Bruniano, facciamo in modo che le opere del nostro concittadino, siano sempre vive e apprezzate dai giovani di tutto il mondo”. “Un impegno per continuare quell’opera di ricerca della conoscenza avviata dal Bruno e brutalmente stroncata dagli oscurantismi del suo tempo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©