Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Certosa di San Martino, un pomeriggio nell'universo certosino


Certosa di San Martino, un pomeriggio nell'universo certosino
25/09/2012, 12:08

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, che prevedono l’ingresso gratuito ai Musei Statali, è prevista una visita guidata alla Certosa di San Martino, uno dei più riusciti esempi di architettura e arte barocca, arricchita nel corso dei secoli di un patrimonio artistico, storico e architettonico di assoluto prestigio, fra marmi e stucchi, affreschi e dipinti, sculture e preziosi arredi.

Costruita in età Angioina, della primitiva soluzione architettonica rimangono pochissimi elementi. Sotto la spinta della Controriforma, infatti,  la Certosa fu modificata secondo criteri più moderni e grandiosi da architetti come il Dosio, primo artefice di gran parte delle trasformazioni ricevute dal complesso, Giovan Giacomo di Conforto, Cosimo Fanzago, Domenico Antonio Vaccaro. Lungo il percorso, sarà possibile visitare i chiostri e gli altri ambienti della vita certosina: la chiesa, il Coro dei Conversi, la Sagrestia, la Cappella del Tesoro, la Sala del Capitolo.

Nel 1866 divenne Monumento Nazionale e si decise di trasformarlo nel ‘museo storico’ della città e del Regno di Napoli. Le sue collezioni si sono arricchite nel corso del tempo anche con le Sezioni Navale e Presepiale. 

 

L’appuntamento è all’ingresso della Certosa (largo San Martino) alle ore 16:30.

E’ previsto un contributo organizzativo.

Si ricorda che la prenotazione è obbligatoria e va effettuata entro il giorno precedente la visita.

 

info e prenotazioni: 081/6336763  - 392/2863436 - cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©