Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

CHIUSA LA SETTIMANA DEL MARE


CHIUSA LA SETTIMANA DEL MARE
14/07/2008, 17:07

Con la disputa delle regate del campionato zonale Laser e dei due tornei di pallanuoto nelle acque antistanti la base della Marina Militare, si è conclusa ieri la prima edizione della Settimana del mare, la rassegna che in questi giorni ha proposto numerose discipline sportive legate all’acqua, organizzata dalla Eventualmente di Luciano Cotena.

Una manifestazione nata dal successo, consolidato negli anni, della Maratona del Golfo Capri-Napoli, che ha spinto gli organizzatori ad allargare gli orizzonti, fino a realizzare una kermesse che ha visto la disputa di importanti eventi

 

tra gli altri di offshore, canottaggio, sci nautico, pallanuoto e vela. Alla fine il bilancio è positivo "Siamo soddisfatti dei positivi riscontri afferma Luciano Cotena tenendo conto del fatto che eravamo alla prima edizione della manifestazione. Accanto all’ormai tradizionale appuntamento della Capri-Napoli, che quest’anno grazie anche all’abbinamento con Acqua Prata ha visto numeri record in fatto di partecipanti, abbiamo inteso proporre altre discipline legate al mare. Penso all’offshore, con la nuova e spettacolare formula del match race che ha così tanto appassionato il pubblico, ma anche alla pallanuoto torna alle origini grazie al mare. Adesso ci godiamo un momento di riposo, ma subito dopo la pausa estiva ci metteremo già al lavoro per organizzare la Settimana del mare del prossimo anno".

Ieri, domenica 13 luglio, la chiusura della rassegna è stata affidata a pallanuoto e vela. Nelle acque antistanti la base della Marina Militare si sono assegnati i titoli di beach waterpolo: tra gli uomini successo del Posillipo, che in finale ha battuto gli atleti della Canottieri Napoli 10-6, mentre tra le donne il Vesuvio ha avuto la meglio sul Volturno (6-3). Toccante anche la sfida tra vecchie glorie, match disputatosi per ricordare Enzo D’Angelo, campione di pallanuoto prima e allenatore poi scomparso prematuramente.

Nella vela successo nel campionato zonale Laser del rappresentante della sezione napoletana della Lega Navale Guida, che si è aggiudicato anche la classe Radial superando i compagni di circolo Ascione e Avolio. Nella 4,7 prima è giunto Castaldo (Circolo Savoia) che ha preceduto Verrina e fava, entrambi della Lega Navale Napoli; nella classe Standard il rappresentante del Circolo Nautico Vela Bluchberger, capace di precedere Migliaccio (Circolo Remo e Vela Italia) e Spinelli (Circolo Nautico Vela).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©