Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Il Kolossal di Sanders sfiora 8 mln d’incasso

Cinema: top d’incassi per Biancaneve e il cacciatore

Sul “trono” da cinque settimane

Biancaneve (Kristen Stewart) in una scena del film
Biancaneve (Kristen Stewart) in una scena del film
13/08/2012, 15:08

ROMA – “Biancaneve” è la regina del box office italiano.  Sul trono ormai da 5 settimane   il kolossal  sfiora la soglia degli 8 milioni di incassi, sempre tallonato da The Amazing Spider-Man, che alla sua sesta settimana di programmazione ha già  sfondato il muro degli 11 milioni. Nel complesso, comunque, complici forse i giochi olimpici in tv, il botteghino italiano piange, scendendo sotto il milione di euro con un calo del 27% sullo scorso week end.

BIANCANEVE E IL CACCIATORE – E’ un Film diretto da Rupert Sanders  e interpretato da Kristen Stewart, Chris Hemsworth, Charlize Theron e Sam Claflin. Il film è un adattamento in chiave dark fantasy della nota fiaba di Biancaneve e i sette nani.

LA TRAMA - Biancaneve è la figlia di Re Magnus e della Regina Eleanor. In seguito alla morte di sua moglie, Re Magnus si innamora della bellissima Ravenna dopo averla salvata dall’Armata Oscura, un gruppo di invincibili guerrieri di vetro che da tempo conquistavano e riducevano in schiavitù i regni confinanti. I due si sposano ma Ravenna – che in realtà è una potente strega a capo della stessa Armata Oscura – uccide Magnus durante la notte di nozze, rivelandogli che gli uomini come lui sfruttano la bellezza delle donne per poi liberarsene. Mentre Ravenna prende controllo del regno, il Duca Hammond, il cavaliere più fidato di Magnus, cerca di salvare Biancaneve e di condurla fuori dal palazzo, ma fallisce quando la bambina viene catturata dal fratello di Ravenna, Finn. La Principessa viene rinchiusa nella torre nord del castello, mentre Ravenna porta nella sua stanza lo Specchio Magico, che le promette di aiutarla a restare "la più bella del reame". Negli anni successivi Ravenna cattura tutte le donne la cui bellezza potrebbe superare la sua e le prosciuga della loro giovinezza. Ma il suo potere sta andando esaurendosi. Quindici anni dopo Ravenna scopre grazie al demone dello Specchio Magico che Biancaneve è destinata a superarla in bellezza e a spodestarla dal trono. Solo stringendo il cuore della figliastra tra le sue mani, la Regina potrà raggiungere l'immortalità e regnare per sempre. Ordina a Finn di portarle Biancaneve, ma la Principessa riesce a fuggire tramite le fogne del castello. Viene inseguita fino alla Foresta Oscura, dove le guardie ne perdono le tracce. Senza alcun potere nella Foresta Oscura, Ravenna ordina di condurre alla sua presenza Eric il Cacciatore, un giovane vedovo alcolizzato che sopravvisse tempo prima ad una battuta di caccia in quei boschi, e gli ordina di guidare Finn e i suoi uomini alla ricerca di Biancaneve. In cambio, gli promette di riportare alla vita Sarah, la sua amata moglie, ma lo avverte che la raggiungerà all'altro mondo se non obbedirà. Nel frattempo, il Duca Hammond viene a sapere che Biancaneve è viva e che si è rifugiata nella Foresta Oscura. Suo figlio William – amico d'infanzia di Biancaneve – si traveste da arciere per infiltrarsi nella banda di Finn e trovare la fanciulla. Eric, intanto, ha trovato Biancaneve quando lei gli rivela che la Regina non esaudirà mai la sua richiesta, e che l’ha ingannato. Finn deridendolo conferma che è impossibile resuscitare i morti, scatenando l’ira del Cacciatore. L’uomo, dopo aver sbaragliato Finn e le sue guardie, accetta di portare Biancaneve al castello del Duca Hammond, in cambio di una piccola ricompensa. Arrivati in un villaggio lungo il corso del fiume, dove le donne si sono sfigurate per sfuggire alla possibile gelosia di Ravenna, Eric scopre la vera identità di Biancaneve. Durante la notte, il villaggio viene attaccato dai soldati di Ravenna, e i due fuggono nella foresta. Qui cadono nella trappola di un gruppo di nani, che da tempo hanno una questione in sospeso con il Cacciatore. Muir, Beith, Gorth, Coll, Duir, Quert, Nion e Gus stanno per ucciderli entrambi, quando la vera identità di Biancaneve viene scoperta. Gus rivela che lei è la sola in grado di sconfiggere Ravenna e di mettere fine al suo regno di terrore. I nani accettano così di aiutare Biancaneve e il Cacciatore nell’impresa. Ma il gruppo è attaccato nuovamente dai soldati, e Gus rimane ucciso. Eric ha uno scontro diretto con Finn e, quando scopre che è il responsabile della morte di Sarah, lo uccide in modo brutale. William si rivela come il figlio di Hammond, e si unisce a loro alla volta del castello di suo padre. Ravenna ha intanto saputo della morte del fratello e decide di occuparsi di Biancaneve personalmente. Travestita e con le apparenze di William, dona a Biancaneve una mela avvelenata, ed è sul punto di estrarle il cuore quando Eric e il vero William la attaccano, costringendola a tornare al castello tramutandosi in uno stormo di corvi. William cerca di risvegliare Biancaneve dalla catalessi nella quale è caduta, ma il suo bacio non ha effetto, e al gruppo altro non resta se non portare il suo corpo senza vita al castello di Hammond. Il lutto invade il palazzo, e Eric si reca al capezzale di Biancaneve per l’ultima volta. Le rivela che era stata Sarah, incontrata dopo la guerra, a cambiarlo, e che ora che l’ha perduta, anche lui ha smarrito la strada. In Biancaneve Eric aveva rivisto la moglie morta, e l’uomo che era un tempo. Come ultimo saluto, il Cacciatore pone un bacio sulle labbra esanimi della Principessa, per poi partire. Il suo bacio rompe la maledizione di Ravenna, e Biancaneve torna in vita prendendo il comando dell’esercito del Duca e promettendo di sconfiggere la Regina una volta per tutte. I nani penetrano nel castello di Ravenna attraverso i condotti acquiferi, dando all'armata del Duca la possibilità di invadere il castello. Raggiunta la sala dello Specchio, Biancaneve si scontra da sola con Ravenna, mentre Eric, William e il resto dell’armata vengono attaccati dalla magia della Regina, che uno dopo l’altro sembra prossima a distruggerli. Ravenna ha la vittoria in mano, sta per uccidere Biancaneve quando la Principessa, lesta, la pugnala al cuore con il suo coltello, lo stesso che Eric le aveva donato nella Foresta Oscura. Ferita mortalmente, la Regina cade accanto al suo Specchio e, mentre la sua pelle si decompone fino a trasformarla in una vecchia, muore guardando Biancaneve in volto. L’Armata Oscura, e tutte le magie di Ravenna, immediatamente collassano e si polverizzano. Il bene ha trionfato. Biancaneve viene incoronata Regina e, con il Cacciatore, William e i nani al suo fianco, riporta all’antica gloria il suo regno.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©