Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

“Città di Cava de’ Tirreni”, Palladino testimonial dell’edizione del Millennio


“Città di Cava de’ Tirreni”, Palladino testimonial dell’edizione del Millennio
03/06/2011, 15:06

Al via la XXII edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, che si svolgerà dal 7 al 12 giugno sui campi di Cava de’ Tirreni (Sa), Nocera Inferiore (Sa) e Nocera Superiore (Sa). In gara 68 formazioni di Italia, Danimarca e Bulgaria. Testimonial Raffaele Palladino, attaccante del Parma. Le gare più attese dirette da arbitri “professionisti”. Martedì 7 giugno, in diretta tv satellitare, allo stadio “Simonetta Lamberti” la gara inaugurale Cavese-Genoa e la Cerimonia di Apertura. Logo e visita guidata: omaggio al Millennio dell’Abbazia della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni

68 formazioni in gara, tra le quali squadre provenienti dalla Danimarca e dalla Bulgaria; un testimonial d’eccezione, Raffaele Palladino; la presenza di arbitri “professionisti”, chiamati a dirigere le gare più attese; la diretta satellitare della partita inaugurale e della Cerimonia di Apertura. Sono solo alcune delle “chicche” della XXII edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, che si svolgerà dal 7 al 12 giugno 2011 sui campi di Cava de’ Tirreni (Sa), Nocera Inferiore (Sa) e Nocera Superiore (Sa).

L’evento, destinato a rappresentare ancora una volta un’autentica festa dello sport, una grande occasione di aggregazione ed una vetrina tecnica di indubbio valore, è stato presentato ieri, giovedì 2 giugno, presso l’Hotel Victoria Maiorino a Cava de’ Tirreni. Sono intervenuti: Carmine Adinolfi, Assessore comunale al Turismo, Folklore, Sport e Spettacolo; Guglielmo Talento, Presidente provinciale del CONI; Antonino Sessa, Presidente FIGC Salerno; Pietro Contente, Presidente della sezione AIA di Salerno; Antonio Di Giovanni, Presidente dell’Associazione Giornalisti Cava-Costa d’Amalfi “Lucio Barone”; Giovanni Bisogno, Presidente del Comitato Promotore del Torneo. Presenti inoltre in sala l’Assessore Mario Pannullo, vari Consiglieri comunali metelliani, tra cui l’ex Sindaco Luigi Gravagnuolo, il Presidente della sezione AIA di Nocera Inferiore, Salvatore Gubitosa, e numerosi “addetti ai lavori”.

Oltre 1250 atleti partecipanti, 34 gare al giorno (nella fase eliminatoria), per un totale di 125 partite: numeri e dati che testimoniano la valenza, la rilevanza ed il “seguito” della manifestazione organizzata dal Comitato Promotore presieduto da Giovanni Bisogno.

Le categorie in gara saranno sempre 5 (Allievi, Giovanissimi, Esordienti, Pulcini e Primi Calci), ma ai nastri di partenza ci saranno quest’anno ben 68 formazioni, in rappresentanza di Italia, Danimarca e Bulgaria. 12 in più rispetto alla passata edizione, che già aveva fatto segnare il record assoluto di squadre partecipanti. Prestigiose come di consueto le formazioni che scenderanno in campo nella varie categorie. Basti pensare che per il Torneo riservato agli Allievi Nazionali (cui si partecipa solo per invito) si contenderanno la vittoria finale il Vekta (Bulgaria), il Genoa, la Lazio, la Nocerina, la Salernitana, il Sorrento, la Cavese e la Rappresentativa FIGC Campania.

11 i campi di gioco che ospiteranno le gare del Torneo, in calendario da martedì 7 a domenica 12 giugno: Stadio “Simonetta Lamberti” - Cava de’ Tirreni; Campo Sportivo “A. Desiderio” - Pregiato; Campo Sportivo Pareti-Pucciano - Nocera Inferiore; Stadio “Karol Wojtyla” - Nocera Superiore; Mini Calcio Alba Cavese; Mini Calcio Citola; Mini Calcio S. Martino “Daniele Bisogno”; Mini Calcio Cesinola “Piccolo Stadio”; Mini Calcio “Amici di Passiano”; Mini Calcio Sant’Anna “Dream Soccer”; Mini Calcio Sant’Arcangelo.

La gara inaugurale del Torneo, Cavese-Genoa per la categoria Allievi, è in programma martedì 7 giugno, alle ore 19.00, allo stadio “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni. La partita sarà seguita, alle ore 20.30, dalla Cerimonia di Apertura del “Città di Cava de’ Tirreni”, che sarà animata da vari momenti spettacolari, dalla presenza di numerose autorità e dalla tradizionale lettura del Giuramento, affidata all’ennesimo “testimonial” d’eccezione: il forte attaccante del Parma (in comproprietà con la Juventus), Raffaele Palladino (classe 1984). La presenza di Palladino, sulla scia di altri campioni intervenuti in passato, nobilita ulteriormente la manifestazione, sui cui campi sono “fioriti” nel corso degli anni grandi protagonisti attuali del calcio nazionale ed internazionale (tra gli altri Aquilani, De Rossi, Cassano, Corvia e lo stesso Palladino).

Sia la gara inaugurale Cavese-Genoa che la successiva Cerimonia di Apertura saranno trasmesse in diretta televisiva dall’emittente salernitana Telecolore, visibile anche sul canale 849 del pacchetto Sky. Un appuntamento che consentirà, grazie al collegamento satellitare, di “esportare” in tutta Europa e Nord Africa l’atteso evento metelliano.

Quest’edizione del “Città di Cava de’ Tirreni” sarà inoltre “arricchita” dalla presenza di noti arbitri “professionisti”, chiamati a dirigere le gare più attese del Torneo. La partita inaugurale Cavese-Genoa, infatti, sarà affidata alla direzione arbitrale di Silvio Baratta della sezione AIA di Salerno, appartenente alla CAN B, mentre la finalissima della categoria Allievi – Trofeo D’Amico, in calendario domenica 12 giugno, alle ore 18.45, allo stadio “Simonetta Lamberti”, sarà arbitrata da Carmine Russo della sezione AIA di Nola, appartenente alla CAN A.

Le novità in programma riguardano pure i Trofei in palio: ai “tradizionali” Trofeo “D’Amico” per gli Allievi, Trofeo “Gino Avella” per i Giovanissimi, Trofeo “Pasqualino Lodato” per gli Esordienti, Trofeo “Marco Luciano” per i Pulcini, Trofeo “Catello Mari” per i Primi Calci e Trofeo “Vincenzo Pellegrino” al calciatore più “comunicativo” (premio messo in palio dall’Associazione Giornalisti Cava-Costa d’Amalfi “Lucio Barone” in memoria della giovane promessa, prematuramente scomparsa, del calcio cavese) quest’anno si aggiungerà la “Coppa Tremil”, che sarà assegnata al miglior giocatore dell’intero Torneo.

Ma il “Torneo Internazionale di Calcio Giovanile Città di Cava 2011” non mancherà di omaggiare il Millennio dell’Abbazia della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni, uno dei maggiori beni monumentali di interesse storico-culturale presenti sul territorio regionale. E proprio in ottica “Millennio”, al quale è tra l’altro ispirato anche il logo dell’edizione 2011, il Comitato Promotore, consapevole del ruolo turistico-promozionale che può recitare una manifestazione che accoglie centinaia di persone fra dirigenti ed atleti (e familiari che li accompagnano), ha programmato una visita guidata all’Abbazia della SS. Trinità, che si svolgerà nella mattinata di mercoledì 8 giugno e che coinvolgerà sia le formazioni italiane che quelle straniere partecipanti al Torneo. In calendario anche un incontro, giovedì 9 giugno, al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni tra una delegazione delle squadre e l’Amministrazione comunale.

I risultati in tempo reale, le news, il regolamento, il calendario delle gare, le foto più belle e tutte le altre info sull’edizione 2011 sono consultabili sul sito web dell’evento, www.torneointernazionaledicava.it, realizzato e curato dall’agenzia di comunicazione MTN Company di Cava de’ Tirreni, che sarà sicuramente un valido supporto per addetti ai lavori, club partecipanti e semplici curiosi.

Il XXII Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, regolarmente autorizzato dalla FIGC, dalla FIFA e dall’UEFA, gode del Patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Salerno, della Città di Cava de’ Tirreni, del Comune di Nocera Superiore, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni, del Comitato Provinciale del CONI di Salerno, della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia e dell’Associazione Giornalisti Cava-Costa d’Amalfi “Lucio Barone”. Si avvale, inoltre, della concessione della medaglia d’argento del Presidente della Repubblica, della medaglia di bronzo del Presidente del Senato e della medaglia d’argento del Presidente della Camera dei Deputati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©