Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Città di Partenope e Don Luigi Merola: l’educazione etica è oggi una realtà


.

Città di Partenope e Don Luigi Merola: l’educazione etica è oggi una realtà
14/05/2009, 11:05

“Città di Partenope” e “A Voce de Creature” danno vita ad un progetto comune dedicato ai più piccoli, per guidarli alla riscoperta del senso civico e della convivenza civile. Il progetto coinvolge da un lato l’iniziativa del pubblicitario Claudio Agrelli, leader dell’agenzia di comunicazione Agrelli&Basta, di fondare a Napoli una città basata sull’etica dedicata ai “partenopei”: coloro che rispettano le regole e non si identificano in quei luoghi comuni amplificati dalle emergenze napoletane sui mass media. Dall’altro, la preziosa testimonianza di un prete anticamorra che da anni è attivo nella formazione alla cittadinanza attiva e nell’integrazione socioculturale dell’infanzia, attraverso l’attività della sua fondazione nel quartiere Arenaccia.

Un ciclo di tre incontri (il 13, il 20 ed il 25 maggio, dalle ore 18:00 alle 19:00) nei quali Città di Partenope incontrerà i bambini di Don Merola nella sede della fondazione A Voce De Creature, per avviare con loro un percorso di sensibilizzazione sul senso civico e sull’etica. Alla base di tale percorso vi è un protocollo d’intesa, nel quale Città di Partenope e A Voce de Creature si impegnano ad ideare ed a realizzare nel futuro ulteriori collaborazioni per diffondere ai bambini i valori della solidarietà. Questo ciclo di incontri a maggio 2009 sarà il primo passo per conoscere i ragazzi e confrontarsi sulle principali tematiche relative al rispetto degli altri cittadini, dell’ambiente e delle istituzioni. L’idea è quella di seguire un percorso all’inverso: partire dai comportamenti “incivili”, quotidianamente sotto i loro occhi, per arrivare ad una serie di regole, il Codice Etico dei Piccoli, da condividere e rispettare.

Un importante iniziativa che segnala con forza il crescente ingresso di Città di Partenope nella quotidianità di tanti cittadini: una comunità virtuale si trasforma in comunità virtuosa, capace di contribuire attivamente al miglioramento della realtà urbana. I risultati di ogni singolo incontro, la reazioni dei bambini, le impressioni, le curiosità ed i punti di vista di chi comincerà a crescere a Napoli da “Partenopeo” saranno pubblicati sul portale di Città di Partenope, www.cittadipartenope.it.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©