Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

La Second Chance per Napoli

Claudio Agrelli e la Città di Partenope


Claudio Agrelli e la Città di Partenope
25/10/2010, 11:10

La comunicazione si avvale di nuovi linguaggi, legati alla multimedialità, a nuovi mezzi e metodi che superano i comizi di piazza degli anni ’70.
Il 26 giugno 2009 in Villa Comunale Claudio Agrelli, grafico pubblicitario, ha riunito, sotto l’egida dell’appartenenza al territorio, il “Natale di Partenope”. Si ignora la data precisa della nascita della Città, e con un evento che riunisce tutti sotto la bandiera del senso civico, la comunità napoletana ha riscoperto le proprie origini.
La criminalità, l’annosa questione dei rifiuti fanno notizia, mentre ai cittadini virtuosi, alle iniziative lodevoli non si dà lo spazio che meritano. Agrelli non solo ha messo in risalto l’aspetto culturale della città, ma ha anche individuato i sette vizi civici che stanno rovinando il territorio. La negligenza, il lassismo, la connivenza, l’incuria, l’individualismo, la maleducazione e la prepotenza fanno parte ormai del malcostume nazionale e locale che deve essere riconvertito secondo un percorso virtuoso.
Il giovane grafico pubblicitario napoletano ama la sua città tanto da analizzarne le potenzialità, distrutte da una eccellente campagna di demarketing. Come si costruisce una campagna contro il fumo e l’alcolismo, così negli anni, camorra e spazzatura hanno sostituito i valori di una città, profondamente legata alla sua vera storia. Tutto ciò ha penalizzato il turismo, l’economia della città. Agrelli, al contrario, si batte per costruire la coesione sociale e mette a disposizione gratuitamente la tessera Città di Partenope dove, chi la sottoscrive, deve rispettarne il codice etico.
Prossimo impegno è la fondazione di Radio Partenope, una radio tematica di musica classica napoletana.
Attraverso il sito web www.cittadipartenope.it sono arrivati contatti da 109 paesi del mondo e più di 130 mila visite. Città di Partenope è attiva nelle scuole, all’interno di convegni e dibattiti, promuove azioni medianiche ed un sistema di democrazia diretta per portare avanti utili proposte alle Istituzioni. La missione di responsabilità sociale portata avanti da Città di Partenope abbraccia anche il monde delle Imprese. Il Circuito Imprese Etiche partenopeo ha la finalità di promuovere il tessuto economico campano e napoletano improntato sull’etica e sul rispetto delle regole. Città di Partenope può essere definita una Second Chance per Napoli. Come afferma Claudio Agrelli “Città di Partenope è un vestito messo addosso a un sentimento che esiste già nel cuore di migliaia di persone. Per questo motivo coinvolge, contagia e avvince”.

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©