Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Comicon 2011, a Napoli associazione 100 Autori


Comicon 2011, a Napoli associazione 100 Autori
06/04/2011, 15:04

Napoli, 1 Aprile 2011. L’Associazione 100autori parteciperà da protagonista al Comicon, il Festival Internazionale del Fumetto di Napoli, che giunto alla sua XIII edizione quest’anno verrà interamente dedicato alle sinergie tra la nona arte e le altre discipline artistiche, a partire dal Cinema.

Non a caso 100autori, l’associazione che rappresenta i registi e gli autori del mondo dell’audiovisivo italiano, è stata chiamata ad organizzare un evento sul rapporto tra le due discipline e nella splendida cornice di Castel Sant’Elmo a Napoli, sabato 30 aprile presso la Sala Incontri alle h.11.00 darà vita ad un confronto ricco di riflessioni, grazie anche alla presenza di un parterre di personalità di spicco di entrambe le aree artistiche.

L’obiettivo della tavola rotonda – sponsorizzata da Birra Nastro Azzurro - dal titolo “Cinema e fumetto tra contaminazioni e interazioni: due linguaggi a confronto” sarà esplorare il rapporto che esiste tra due mezzi di narrazione per immagini, interrogandosi sui tratti comuni e sulle differenze che i due linguaggi presentano, dando vita ad un’investigazione attenta sulle interazioni e in particolare sulle contaminazioni che le due arti hanno creato nel corso del tempo da un punto di vista drammaturgico.

Focus quindi sulla graphic novel - genere a metà tra il fumetto e il romanzo - opera autoriale in sè conclusa, con una sua unità narrativa, sempre più di tendenza che sta catturando l'attenzione del cinema e avvicinando al mondo del fumetto molti nuovi lettori. Ospiti d’eccezione il fumettista di fama internazionale IGORT (Igor Tuveri), Maurizio Nichetti, regista, membro dei 100autori quest’anno presente in qualità di giurato al Festival, Luca Raffaelli, giornalista, saggista ed esperto di fumetti e animazione, Nicola Lusuardi, sceneggiatore e membro del direttivo dei 100autori, Giacomo Nanni, fumettista riminese che da tempo si è distinto per il lavoro sul linguaggio, e Giacomo Durzi, sceneggiatore, che modererà l’incontro.

Sotto la lente di ingrandimento verrà posto il rapporto tra cinema e fumetto fin dai suoi inizi, da quando le due forme artistiche, a partire dagli anni Trenta, hanno raggiunto la maturità espressiva, fino ai giorni nostri.

Attraverso case studies di film e fumetti che costituiscono modelli archetipici, verrà quindi illustrato un quadro più esaustivo possibile delle tematiche oggetto dell'incontro, cercando infine di evidenziare come i due linguaggi siano intimamente legati a mitologie specifiche e, soprattutto, come si siano evolute in maniera similare, intrecciando tecniche narrative e strumenti che hanno influenzato, in un continuo ed efficace scambio, l'uno e l' altro media.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©