Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Concerto dell'Epifania XVIII edizione, tra gli ospiti Edoardo Bennato e Morelenbaum


Concerto dell'Epifania XVIII edizione, tra gli ospiti Edoardo Bennato e Morelenbaum
22/12/2012, 10:19

Si svolgerà venerdì 4 gennaio 2013, alle ore 20.30, presso il teatro Mediterraneo di Napoli e sarà, poi, trasmessa domenica 6 gennaio alle ore 9,35 su Rai Uno, la diciottesima edizione del Concerto dell’Epifania, il tradizionale appuntamento di inizio anno che dal lontano 1996 propone un’originale mix di religiosità, cultura e musica.

Un nutrito numero di artisti si alternerà sul palco del teatro Mediterraneo, ma tra le novità di quest’anno c’è da segnalare la presenza di Edoardo Bennato, per la prima volta al Concerto dell’Epifania, e quella di Paola e Jaques Morelenbaum, prestigiosi collaboratori di Caetano Veloso e Ryuichi Sakamoto.

 “Unirsi è il modo più efficace per andare oltre la crisi, ha dichiarato Giuseppe Reale, presidente dell’Associazione “Oltre il chiostro” e ideatore della manifestazione. “L’idea di condividere un percorso di ricrescita puntando anche sulle giovani generazioni, ha continuato Reale,  sarà dunque il filo conduttore che legherà i testi e le canzoni di quest’edizione.”

 “Mettere insieme artisti di diversa estrazione diventa la giusta declinazione per un tema di stringente attualità” ha confermato il direttore artistico, Franco Sorrentino. “L’incontro tra generi musicali sarà cosi l’elemento caratterizzante del concerto”.

Il tema al centro della XVIII edizione del Concerto dell’Epifania sarà reso in termini iconografici dal maestro Egidio Ioanna, che ha realizzato un’opera significativamente intitolata “Insieme”.

La XVIII edizione del Concerto dell’Epifania è organizzata dall’Associazione Musica dal mondo con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo e Beni Culturali della Regione Campania

Il cast completo della manifestazione sarà ufficializzato nel corso della conferenza stampa di presentazione, in programma il prossimo 3 gennaio 2013.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©