Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Concerto di Monica Demuru nella Cappella Sansevero


Concerto di Monica Demuru nella Cappella Sansevero
31/12/2011, 09:12

Venerdì 6 gennaio 2012, alle ore 20.00, per il consueto appuntamento delle festività natalizie, il Museo Cappella Sansevero, in collaborazione con Interno 5 | Ludwig, presenta lo spettacolo Scarnoduo dei BLASTULA, il progetto musicale di Monica Demuru e Cristiano Calcagnile. Nato nel 2006, il duo composto dall’attrice e cantante sarda e dal musicista milanese proporrà una performance che ha raccolto entusiastici consensi di pubblico e critica in Italia e all’estero.
Allo spettacolo dei Blastula seguirà una breve anteprima de Il principe e la rondine di Chiara Mallozzi e Benedetto Sicca, sempre a cura di Interno 5 | Ludwig: anche questa performance vedrà protagonista la Demuru.
Gli inviti saranno ritirabili, fino a esaurimento, presso il Ticket office del Museo Cappella Sansevero, a partire da lunedì 2 gennaio, tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00. Sarà consentito ritirare al massimo due inviti a persona.

Per la prima volta a Napoli, la Demuru – che vanta esibizioni e lavori, tra gli altri, con Stefano Bollani e Peppe Servillo – “suonerà” la sua straordinaria voce accompagnata dalle percussioni di Calcagnile, in una performance che contamina con esito straordinariamente felice materiali provenienti dalla musica colta e da quella popolare, dalla letteratura e dalla poesia tradizionale. Atmosfere folk, jazz e blues, lingua e dialetto sardo, ispirazioni tratte da Caetano Veloso e da Carmelo Bene, rendono Scarnoduo uno spettacolo ricco di suggestioni, sul filo di un dialogo intenso e coinvolgente tra le percussioni e la voce, in equilibrio tra composizione e improvvisazione.

Liberamente tratta da una fiaba di Oscar Wilde, Il principe e la rondine è invece un’opera contemporanea per ragazzi che porta in scena una grande storia d’amore. La musica è di Chiara Mallozzi, le “parole da suonare” sono di Benedetto Sicca.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©