Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Concerto "Festa della Donna 2012" a S. Pietro ad Montes a Caserta


Concerto 'Festa della Donna 2012' a S. Pietro ad Montes a Caserta
05/03/2012, 09:03

Il concerto / spettacolo propone il più antico repertorio conservato di musiche non sacre, fiorito nella Francia meridionale (tra Aquitania e Provenza), tra i primi del XII secolo e gli inizi del XIV.

Il mondo dei trovatori provenzali, evocato con ammirazione e rimpianto nella prosa e nelle liriche della lingua italiana delle origini, produsse un vasto repertorio di musiche, solo in minima parte conservate e assai di rado ascoltate nei concerti nella nostra regione. Nato in un panorama musicale pressoché dominato dal canto liturgico (quello che noi chiamiamo “gregoriano”), il repertorio trovadorico è la più antica e consistente testimonianza di musica non religiosa della cultura occidentale. Le forme musicali utilizzate sperimentano strutture e formule lungamente impiegate nella musica dei secoli successivi. I temi trattati sono sempre in relazione totale ed assoluta alla donna amata dal trovatore, dall’ambito di amor cortese alla passione quasi lussuriosa; non mancano richiami all’amicizia, alla fedeltà, alla bellezza della natura. Il concerto restituisce le emozioni e le atmosfere del mondo della cavalleria, delle feste, dei tornei e delle crociate del medioevo così come presenti nell’immaginario collettivo. In margine al concerto il pubblico sarà coinvolto in due o tre danze animate dagli esecutori del concerto che saranno abbigliati all’antica e utilizzeranno copie di strumenti dell’epoca.

Al termine del concerto il pubblico sarà coinvolto in una o due danze dell’epoca. Gli esecutori saranno in abiti antichi ed utilizzeranno strumenti copia di quelli dell’epoca. L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena”, dall’Associazione Culturale “Francesco Durante”, con la collaborazione logistica della Associazione Centro "Le Ali" ONLUS di Caserta. Programma dettagliato del concerto e scheda del sito storico sono disponili sul sito: www.assodur.altervista.org nella sezione dedicata al ciclo "...dove la musica incontra il suo tempo...". Il concerto sarà occasione per visitare la bellissima chiesa dell'Abbazia di San Pietro ad Montes (XII secolo), eccezionale tesoro architettonico e artistico sconosciuto alla gran parte di casertani.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©