Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Conclusa a Casoria "Electricity", la due giorni delle energie alternative e della domotica


Conclusa a Casoria 'Electricity', la due giorni delle energie alternative e della domotica
26/09/2011, 11:09

Folla delle grandi occasioni a Casoria per la prima edizione di Electricity, l’esposizione-evento interattiva, promossa dal Gruppo Cangiano Sonepar. Più di duemila, tra addetti ai lavori e semplici visitatori, le persone che sabato e domenica hanno visitato i tre padiglioni della fiera, dove i più noti marchi della domotica, delle energie rinnovabili e dell’illuminazione a led hanno esposto il meglio della loro produzione.
“Se l’obiettivo – spiega Davide Lombardi, responsabile marketing della Cangiano Sonepar – era quello di colmare un vuoto, generato dall’assenza di uno specifico salone del materiale elettrico e delle energie rinnovabili in Campania (l’ultima edizione di MediEl & MediLuce, è del 2008), possiamo proprio dire di essere riusciti nell’intento”.
Quarantatre i produttori che hanno aderito alla prima edizione di Electricity, che – affermano gli organizzatori dell’evento – diverrà un appuntamento biennale, lasciando inalterata la formula di manifestazione “informativa” e “formativa”. Dibattiti e stage formativi destinati agli operatori del settore, hanno infatti fatto da contorno all’edizione napoletana di Electricity, suscitando il plauso delle numerose persone che vi hanno partecipato.
“Che si tratti di un momento importante per l’economia della Campania – chiarisce Guido Piero Zacchetti, Cchief Operating Officer della Cangiano Sonepar – lo dicono i numeri che fanno da sfondo alla filiera dell’elettrico in Campania: 400 milioni di euro di fatturato nel 2010. Ciò, senza tener conto che il comparto dà lavoro a migliaia di persone e ad almeno diecimila aziende che operano nella nostra regione”.
Particolare curiosità hanno generato i percorsi interattivi, studiati in modo da coinvolgere il vititatore, che così ha avuto l’opprtunità di scoprire segreti e applicazioni di un mondo che, grazie alle molteplici applicazioni in cui ha trovato sempre maggiore utilizzo, si muove oramai ai confini della fantascienza.
“Nostro principale scopo – spiega Piero Fanzini, responsabile commerciale della Cangiano Sonepar - è stato quello di creare un salone in grado di catalizzare l’attenzione di tutti gli attori della filiera e di riportare l’attenzione delle istituzioni su un settore chiave dell’economia campana”.
“Per la nostra città si tratta di un momento di crescita importante, che – aggiunge Enzo Carfora, sindaco di Casoria - l’amministrazione ha sostenuto e sosterrà anche in futuro”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©