Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Conferenza stampa di presentazione de “Il Canto di Partenope - Dalle regine alle popolane, dalle sante alle amanti”


Conferenza stampa di presentazione de “Il Canto di Partenope - Dalle regine alle popolane, dalle sante alle amanti”
24/09/2012, 17:40

Si terrà mercoledì 26 settembre, alle ore 11, nella Sala dell’Accoglienza del Palazzo Reale di Napoli (Piazza del Plebiscito 1) la conferenza stampa di presentazione de “Il Canto di Partenope - Dalle regine alle popolane, dalle sante alle amanti”, evento-spettacolo itinerante, ideato e diretto da Mauro Maurizio Palumbo, che andrà in scena, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, domenica 30 settembre 2012, nelle sontuose sale dell’Appartamento storico di Palazzo Reale.

All’incontro con i media interverranno: il Direttore del Museo di Palazzo Reale, Gina Carla Ascione; il regista dell’evento Mauro Maurizio Palumbo e Ignazio De Lucia, direttore commerciale di Festina Italia, title sponsor dello spettacolo.       

“Il Canto di Partenope - Dalle regine alle popolane, dalle sante alle amanti”, si propone come un insolito doppio “incontro” (sono previsti due spettacoli, uno alle ore 10.30, l’altro alle 17), ad ingresso gratuito, con le Donne che lungo i secoli hanno contribuito a rendere Napoli una città unica e decisamente sopra le righe. Dalla Sirena Partenope a Matilde Serao, passando per la Regina Margherita, la Bella ‘Mbriana, Maria Puteolana, Santa Patrizia e le suore nobili e libertine del convento di Sant’Arcangelo a Baiano, che si racconteranno, “inciuceranno” e coinvolgeranno il pubblico presente in originali performance danzanti, musical-teatrali e rituali scaramantici.

In scena: Chiara Alterio, Maria Armani, Salvatore Camerlingo, Alessia Capasso, Rita Castanò, Virginia Cillo, Nadia De Crescenzo, Thaililja Gagliardo, Germana Ganzerli, Daniela e Fabiana Gargiulo, Lorenza Giacometti, Emanuele Giordano, Lisa Massa, Alfredo Renzetti, Roberta Romanelli, Daniela Rossi di Vinchiaturo, Marisa Ruggiero e Francesca Tornincasa. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©