Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Consulta nazionale dell'agricoltura e dell'alimentare


Consulta nazionale dell'agricoltura e dell'alimentare
29/11/2009, 13:11

NAPOLI - In oltre 7600 supermercati in tutta Italia, Napoli e la Campania compresa, e' stato possibile donare parte dei propri acquisti alla colletta alimentare. Grazie ad una rete di 100mila volontari gli alimenti saranno poi consegnati a chi ne ha bisogno. La Giornata nazionale della colletta alimentare e' stata organizzata dalla Fondazione Banco alimentare e dalla Compagnia opere impresa sociale. Cosi si mette in atto quel sentimento di solidarieta' dandone maggiore efficacia in interventi concreti soprattutto grazie all'impegno della societa' civile e del terzo settore. Cosi il Rappresentante della Consulta Nazionale dell'Agricoltura,Rosario Lopa, partecipando all'iniziativa. Sono importanti quelle iniziative di chi riesce a gestire le eccedenze, senza distruggere, ma solidarizzando. Le attività agricole nei paesi sviluppati sono sostenibili dal punto di vista etico e dell’immagine solo quando ciò che è in eccedenza diventa solidarietà. Ecco l’impronta del banco alimentare. Mai con in questo momento cosi delicato per le famiglie, prosegue Lopa, le istituzioni devono essere vicine al tessuto sociale, dei loro territori favorendo, attraverso il Banco Alimentare ad altre linee di intervento e progettualita', la redistribuzione delle derrate non utilizzate provenienti dalla ristorazione collettiva, per contrastare il fenomeno delle nuove poverta' che oggi colpiscono anche il ceto medio in Campania.Appena le condizioni istituzionali c'è lo consentiranno, ha concluso Lopa, presenteremo alla Presidenza della Provincia di Napoli, un progetto per l'attuazione di un protocollo d'intesa tra l'Amministrazione Provinciale e la Fondazione Banco Alimentare.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©