Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Convegno Giovani ANCE a Positano, "SOS - Svilupparsi o Soccombere"


Convegno Giovani ANCE a Positano, 'SOS - Svilupparsi o Soccombere'
07/04/2011, 12:04

Appuntamento venerdì 8 aprile, ore 14,30 all'Hotel Covo dei Saraceni di Positano Si annuncia di grande interesse l'intervento di Josep Ejarque, personaggio di caratura internazionale e fra i massimi esperti di Destination Management: suo il programma che, realizzato in vista delle Olimpiadi del 1992, è stato la base del rilancio turistico internazionale di Barcellona.

Il turismo è il nostro "oro nero" e i Giovani Costruttori vanno oltre gli slogan, portando sulla ribalta i casi concreti: la valorizzazione delle Catacombe di Napoli sviluppata dall'azione imprenditoriale e sociale di Padre Antonio Loffredo; la creazione nel cuore delle cavità tufacee napoletane di un multiparking che sta per essere premiato in Europa e sta a dimostrare che è possibile innescare sinergie virtuose fra il pubblico ed il privato.

Il tutto sarà messo a confronto con colui che della politica turistica è il responsabile, l'assessore regionale Giuseppe De Mita, al quale i Giovani ANCE chiederanno impegni precisi a sostegno di una nuova politica di valorizzazione e sviluppo attraverso interventi capaci di moltiplicare le opportunità e attrarre i capitali privati.


Ecco, a seguire, il programma dettagliato dei lavori. Apre: Roberto Scermino, Presidente Giovani Imprenditori Edili ANCE Salerno Saluto: Michele De Lucia, Sindaco di Positano Introduzione: Nunziante Coraggio, Presidente ANCE Campania Le Tesi dei Giovani Imprenditori Edili: Massimo Laux, Presidente Giovani Imprenditori Edili ANCE Campania

Dibattito sullo Sviluppo e la valorizzazione del Territorio Intervento: Josep Ejarque, Presidente Four Tourism, Esperto in Destination Management Gli esempi virtuosi: Padre Antonio Loffredo, Direttore Catacombe di Napoli Carlo Vernetti, Amm. Delegato Quick No Problem Parking

Ne discutono: Enzo Amendola, Segretario PD Campania Giuseppe De Mita, Vicepresidente e Assessore al Turismo Regione Campania Alfredo Letizia, Presidente Giovani Imprenditori Edili ANCE Michel Martone, Ordinario di Politiche di Gestione e Risoluzione dei Conflitti Sociali Università LUISS Modera: Antonio Vastarelli, Il Sole24Ore Sud  Conclusioni: Roberta Vitale, Giovani Imprenditori Edili ANCE Campania Chiusura dei lavori: Paolo Buzzetti, Presidente ANCE

La filosofia del Convegno ed il tema scelto partono dalle seguenti considerazioni. Può il mondo delle costruzioni, costituito da centinaia di piccole imprese, essere ancora il motore della nostra economia? Questa è la domanda che oggi si pongono i Giovani Costruttori della Campania. Lo scenario politico ed economico attuale sembrerebbe negare questa possibilità, ma i giovani vogliono guardare oltre e puntare al futuro. Quali le possibilità di sviluppo per il nostro territorio? Quali le strade da intraprendere per valorizzare il capitale umano delle nostre imprese? I giovani non vogliono limitarsi a far sopravvivere le proprie aziende! Al contrario, sono convinti che ci sia una strada che porta allo sviluppo e alla valorizzazione del territorio attraverso il suo tessuto imprenditoriale. Per questo si interrogano su come le proprie aziende possano svilupparsi nei prossimi anni e si chiedono se l’aggregazione sia effettivamente l’unica strada per la crescita. Allo stesso modo, guardano ai loro interlocutori, alla Politica e alla Pubblica Amministrazione, chiedendo regole e tempi certi per investire sul territorio, per valorizzare la vocazione turistica della Regione.

Realizzare infrastrutture adeguate agli standard europei, sostenere la rivitalizzazione dei centri storici: questi sono solo due dei tanti obiettivi che potrebbero ridare vita all’economia di un intero paese. I Giovani sono pronti a restare e ad investire con il loro coraggio e le loro imprese, hanno solo bisogno di risposte che non li facciano diventare vecchi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©