Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Cortina: ecco i vincitori del premio Top Line 2010


Cortina: ecco i vincitori del premio Top Line 2010
11/07/2010, 12:07

“Oggi abbiamo premiato quelle aziende mai dome che continuano a innovare e creare mantenendo alta la bandiera del made in Italy”. Le parole sono di Piegiorgio Davì, Presidente di Forum Spumanti d’Italia, e sono dirette alle aziende premiate all’edizione 2010 del Packaging Top Line. Premio, voluto proprio dal Forum Spumanti d’Italia, rivolto ai migliori abbigliaggi delle bottiglie di spumante italiano. Le premiazioni si sono svolte quest’oggi al Miramonti Majestic Hotel di Cortina, nell’ambito dell’iniziativa Cortina Spumanti organizzata dall’Ais Veneto. Presenti quasi trecento sommeliers. Alla fine ha vinto la creatività dell’azienda vinicola milanese Marchiopolo, seguita dall’astigiana Gancia e dalla trevigiana Andreola. Il Primo premio speciale consumatori (la giuria popolare ha votato via web) se l’è aggiudicato le Cantine Ceci di Parma. Testimonial d’eccezione delle premiazioni lo straordinario Moreno Morello di Striscia La Notizia affiancato dal presentatore Luca Pinzi, da Piergiorgio Davì e Luca Giavi, rispettivamente Presidente e Direttore del Forum Spumanti d’Italia. “Complimenti al Forum e a queste aziende – ha detto a sua volta Dino Marchi, Presidente di Ais Veneto – questo premio è sinonimo dell’eccellenza delle nostre realtà spumantistiche che nel mondo non sono seconde a nessuno”. Pienone registrato anche per le degustazioni organizzate da Ais Veneto con “I Grandi Millesimati” e “Il Rosè, come interpretarlo”.
Ecco l’elenco dei 12 finalisti del Premio Packaging Top Line 2010: F.lli Gancia & C. Spa (ASTI) – Alta Langa 2006, Az. Agr. Andreola di Pola Stefano (TREVISO) – 26esimo, Soc. Agr. Olivini (BRESCIA) – Lugana Brut; Mionetto Spa (TREVISO)– Sergio; Marchiopolo srl (MILANO)– Pas Opere’ Franciacorta; Cantine Ceci Spa (PARMA)– Otello dry; Astoria Vini (TREVISO)– Nine dot Five Cold Wine; Bisol Desiderio e figli (TREVISO)– Prosecco metodo Classico; Dea società Agr. Di Caldart (TREVISO)– Convivio Brut; Masottina Spa (TREVISO) – Prosecco Superiore Extra Dry; Santero f.lli Spa (CUNEO)– Villa Jolanda Cristhall; Fasol Menin (TREVISO) – Prosecco extra dry.
Giuria composta: Presidente Prof.ssa Evelina Bazzo dell’ I.U.A.V. di Venezia, Fotografo Diego Rolando ideatore Wine Photo, Direttore Forum Spumanti d’Italia Luca Giavi, Giornalista Annibale Toffolo, direttore Taste Vin e Dino Marchi, presidente Ais Veneto.

Il criterio adottato dalla giuria per la selezione è stato quello di ricercare la bottiglia che riesce ad evocare, fin dal primo sguardo, nella mente del consumatore l’idea di spumante, escludendo perciò quelle che, se pur belle e originali, non richiamano l’idea delle bollicine.

LA CLASSIFICA FINALE PREMIO TOP LINE 2010

1° Premio - Azienda Marchiopolo (Milano) per l’abbigliaggio del vino Pas Operé
Per l’astrazione e la semplicità complessive, per il contrasto, per la scelta della bottiglia “basic”, per la citazione della fettuccia verticale “idealmente” fermato dalla ceralacca.
La sofisticata scelta del colore aggiunge un tocco di raffinatezza.

2° Premio - Azienda Gancia (Asti) per l’abbigliaggio del vino Cuvée 36
L’autorevolezza della presentazione che esalta il connubio tra la forma della bottiglia e le forme geometriche delle etichette, per la soluzione grafica generale e la scelta dei delicati contrasti dei colori glacé e oro

3° Premio - Azienda Andreola (Valdobbiadene Tv) per l’abbigliaggio del vino “26esimo I°”
Per la decisione e la coerenza con cui è stato proposto il marchio nelle sue diverse interpretazioni e soluzioni tecniche, il rilievo in vetro, la stropicciatura della capsula, le nettezza e l’eleganza dell’etichetta.


Menzione Speciale per l’Azienda Fasol Menin (Valdobbiadene TV) per l’abbigliaggio del vino Leonte Prosecco Extra Dry: per l’etichetta più artistica.


1 Premio Speciale Consumatori (giuria popolare che ha votato tramite web) a

Cantina Ceci (Parma) per l’abbigliaggio del vino Otello Dry.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©