Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Costa d'Amalfi: il Barocco a Tavola con Tullio Gregory


Costa d'Amalfi: il Barocco a Tavola con Tullio Gregory
18/03/2010, 16:03

MINORI - Da domani e fino all’11 aprile, le tradizioni della Pasqua in Costa d’Amalfi diverranno teatro e forme di attrazione turistica con il progetto Oltre… la Pasqua. Minori, città del gusto ma anche di culti e di leggende, punta sul Barocco e sulle tradizioni, che dal Seicento sono ancora in vita lungo la Costa d’Amalfi, per implementare l’offerta turistica.

Il programma di questa prima edizione dell’evento, inserito nel filone del “Ritorno al Barocco”, prenderà il domani, venerdì 19 marzo (ore 17), con l’inaugurazione della mostra fotografica “La Fotografia… che Passione” allestita presso l’Arciconfraternita del SS. Sacramento. La mostra (gli orari d’apertura, dal 14 marzo all’11 aprile,sono dalle ore 16 alle ore 19,30) sarà spalmata tra l’Arciconfraternita del SS. Sacramento, la Chiesa di S. Gennaro a Villamena, la Chiesa dell’Angelo Custode al Monte e la Chiesa di S. Michele arcangelo a Torre.

Tra gli eventi anche un singolare salotto culturale con Tullio Gregory, Ezio Falcone e Giuseppe Liuccio sul tema "Il Barocco a tavola". In programma, sempre venerdì 19 marzo (ore 19), l’incontro si svolgerà presso l’auditorium Palazzo delle Arti.

Gli appuntamenti dell’evento, promosso dalla Regione Campania e dal Comune di Minori e che si snoda tra inedite pièce teatrali, mostre fotografiche, cineforum, concerti e momenti di riflessione come “l’Analisi politico-antropologica del rito dei flagellanti in Campania, dal Barocco ad oggi”(il convegno internazionale di studi a cura del Centro di Cultura e Storia Pompeo Troiano di Minori, si svolgerà presso l’Aula Consiliare sabato 27 marzo dalle ore 9,30 alle 18) ritorneranno venerdì 26 marzo (ore 19) quando è in programma presso la Chiesa di S.Lucia la presentazione del volume "Oltre la Pasqua" e del video “Minori e la Settimana Santa”.

Tutto questo in attesa dei Cortei Penitenziali dei Battenti per i quali si mobiliterà anche il maestro Roberto De Simone che sarà a Minori durante la Settimana Santa per studiare i Canti dei battenti che appartengono alla cultura musicale popolare.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©